mercoledì 29 aprile 2020

Balm Feet di World Of Beauty: recensione a prova di sudore


Chi mi conosce lo sa....non mi fermo mai.
No, neanche in questo periodo.
Come mai...?!? Sono una volontaria presso un rifugio di animali della mia città e questo richiede che ci sia da parte mia un certo "movimento" ....consideriamo che la quarantena ha anche limitato tantissimo gli spostamenti ed io non possiedo macchina ed ecco qua che mi ritrovo a macinare quasi oltre 8 km al giorno e tutti concentrati nelle ore più calde della giornata!

Ciò che vedete alle spalle del prodotto protagonista dell'articolo è ciò che "indosso ai piedi" prima di recarmi dai cani...non si possono certo definire delle "scarpette di cristallo alla Cenerentola" ma bensì degli "scarponi da battaglia".
Il Balm Feet di World Of Beauty è il mio alleato prima della mia "trasformazione in volontaria".

Acqua, strade che costeggiano un fiume (anche piuttosto abbondante quando è la stagione delle piogge) fango, scarpe "a tenuta ermetica", certamente non agevolano la mia situazione di base già abbastanza precaria.
Infatti, per chi non lo sapesse, soffro fin da piccola di una imbarazzante situazione che mi provoca eccessiva sudorazione con conseguente maceramento della zona tallone e cattivo odore.

Il Balm Feet non solo è adatto per dare sollievo alle gambe stanche, ma gli ingredienti contenuti al suo interno donano anche una piacevole sensazione rinfrescante.
Inoltre, punto a favore, è un prodotto studiato per essere catalogato come Vegan Halal.

GLI INGREDIENTI

Questo flacone da 250 ml  pronto a venire in soccorso alle vostre esigenze, possiede una selezione di ingredienti chiave davvero preziosi quali

  • MENTA PIPERITA conosciuta perché antisettica ed atipruriginosa, possiede proprietà rinfrescanti, tonificanti, aromatizzanti e purificanti.
  • PROTEINE VEGETALI, agenti protettivi ed idratanti che garantiscono elasticità ed idratazione
- Può essere associata, per un'azione esfoliante, a PODO SCRUB oppure SLIM SHAPE SCRUB in caso di arti affaticati -

INCI:

  • AQUA
  • HYDROGENATED POLYISOBUTENE: omopolimero di isobutene, serve per migliorare il rilascio di medicinali o emolliente ed agente non acquoso di viscosità in prodotti cosmetici
  • GLYCERYL STEARATE: impiegato come emulsionante, emolliente, tensioattivo e stabilizzante delle formulazioni cosmetiche e può essere di origine vegetale, animale o sintetica 
  • PRUNUS AMYGDALUS DULCIS OIL: l'olio di mandorle dolci è molto indicato per pelli secche e sensibili, ruvide o secche. Possiede un grande numero di grassi insaturi come l'acido linoleico. Combatte invecchiamento cutaneo, prurito, accelera la guarigione di casi di dermatosi e lenisce la pelle arrossata. Aiuta inoltre a prevenire le smagliature ed elimina le impurità della pelle.
  • CETEARYL ALCOHOL: emulsionante di origine vegetale, viscosizzante 
  • ETHYLHEXYL PALMITATE: emolliente, levigante, texturizzante ricavato dall'olio di Palma
  • CETEARETH-25: emulsionante
  • CETEARETH-6: emulsionante, stabilizzatore di emulsione
  • PROPYLENE GLYCOL: noto anche come glicole propilenico, è una componente utile ad assorbire l'umidità, quindi fortemente umettante
  • EUCALYPTUS GLOBULUS LEAF OIL: olio essenziale di Eucalipto dalle proprietà antisettiche, di rigenerazione della pelle e di aiuto alla circolazione, lenitivo su pelle irritata o ustioni
  • SALICYLIC ACID: acido salicilico, dalle proprietà esfolianti, lenitive, leviganti, batteriostatiche, cicatrizzanti e antisettiche
  • MENTHOL: mentolo di origine vegetale
  • AESCULUS HIPPOCASTANUM SEED EXTRACT: estratto di Ippocastano ricco di flavonoidi e saponine, dalle proprietà vasoprotettive, astringenti e antiedemigene contro la stasi venosa  delle gambe e della circolazione del plesso emorroidale
  • MENTHA PIPERITA OIL: olio essenziale di menta piperita
  • GLYCERIN: composto chimico costituito da due gruppi alcolici primari ed uno secondario; viene usato per integrare una componente idratante alla formula e donare una pelle compatta e luminosa; inoltre all'interno dei cosmetici aiuta anche a mantenere intatta l'umidità dei prodotti.
  • PARFUM
  • CELLULOSE GUM: legante e stabilizzante delle emulsuioni
  • RUSCUS ACULEATUS ROOT EXTRACT: estratto di radice di Rusco, contiene flavonoidi e rutoside adatti ad aumentare la resistenza della parete capillare
  • ARNICA MONTANA FLOWER EXTRACT: L’estratto di Arnica viene particolarmente utilizzato in ambito dermo-cosmetico per la formulazione di prodotti ad azione stimolante e tonificante della cute.
  • CAMPHOR: olio di Canfora dalle proprietà antimicrobiche e riparatrici del tessuto connettivo, coadiuvante nel trattamento dell'acne, calmante, vasodilatatrice e revulsiva 
  • EQUISETUM ARVENSE EXTRACT: estratto di Equiseto dalle proprietà astringenti, rinnovatore delle cellule, guaritivo ed emostatico, idratante ed adatto a pelli secche ed infiammate, adatto a trattamenti di dermatite ed eczema
  • HEDERA HELIX LEAF/STEM EXTRACT: estratto di Edera, mantenitivo
COSA NE PENSO

Il profumo è davvero fresco ed odora di giardino delle spezie...ogni volta che avverto il profumo del mentolo, dell'edera, dell'Equiseto, del rusco  e dell'eucalipto, con la mia mente mi immagino di essere dentro il laboratorio di un alchimista medioevale a spalmarmi qualche unguento miracoloso....ed in effetti il miracolo dopo c'è eccome!
I piedi dopo ore ed ore a camminare nel fiume e per strade sconnesse, costipati dentro uno stivale plastificato, a macinare chilometri su chilometri, non li sento affatto affaticanti e/o doloranti come succedeva qualche mese fa.
La sudorazione non diminuisce di molto (ma come sempre, io AMO testare i prodotti in situazioni davvero estreme!) però il piede non "macera"...spesso si avverte una piacevole sensazione di fresco e riesco a camminare anche dopo ore ed ore di fatica e lavori "non di certo leggeri" senza alcun problema.
Penso che in "situazioni di normale quotidianità" questa crema potrebbe essere la soluzione per chiunque soffra di gambe stanche o di sudorazione eccessiva.
La texture della crema è di rapido assorbimento e non unge, a differenza delle altre creme della stessa tipologia provate finora..rimane solo una sensazione simile alla crema non totalmente assorbita solo nei primi 5 minuti scarsi.
La cosa che più mi ha fatto felice è che la pelle che sul mio tallone ormai si è ridotta ad una callosità spessa, scura, ruvida e piena di piaghe sulla pianta, si è cicatrizzata e la discromia è quasi totalmente assorbita. Io questa crema NON LA MOLLO PIU'!!!

Un bacio dalla vostra skincare addict Chiara e...alla prossima recensione!

lunedì 27 aprile 2020

Giornata mondiale del libro: quando si festeggia e perchè?


Ciao a tutti e buon inizio settimana. 💓
Oggi parliamo della giornata mondiale del libro, scopriamo insieme quando si festeggia, dove è nata e perchè. 📚

Ogni 23 aprile si celebrano i libri. Si tratta di una ricorrenza nata in Catalogna (conosciuta in Spagna come "festa delle rose"), istituita dall' UNESCO nel 1995 per commemorare il decesso nel 1616 di tre grandi figure della letteratura internazionale (lo spagnolo Miguel de Cervantes, il britannico William Shakespeare ed il peruviano Inca Garcilaso).

Come abbiamo detto prima, questa festa nasce in Catalogna ed è stata promossa dallo scrittore valenziano Vincent Clavel Andrés.
Successivamente fu re Alfonso XIII, il 6 febbraio 1926, a istituire una Giornata del libro spagnolo celebrata in tutta la nazione.
All'inizio la data fissata era il 7 ottobre, poi venne spostata al 23 aprile, giorno in cui si festeggia il patrono della Catalogna, San Giorgio.
In questa giornata, in Spagna la tradizione vuole che gli uomini regalino alle proprie donne una rosa, così divenne abitudine tra i librai catalani dare in omaggio una rosa ai clienti per ogni libro comprato. 📖🌹

Sono tante le iniziative che vengono promosse in questa giornata e ogni anno l'UNESCO nomina una Capitale mondiale del libro, quest'anno nel 2020 è Kuala Lumpur, Malesia.

Purtroppo, a causa dell'emergenza coronavirus, le iniziative si dovranno adattare alla situazione, infatti sono state istituite delle maratone di lettura in streaming.

In un momento, in cui siamo bloccati a rimanere a casa, la lettura è l'unica attività che ci permettere di poter viaggiare con la mente e con l'immaginazione. 📚

“Non c’è atto di libertà individuale più splendido che sedermi a inventare il mondo davanti ad una macchina da scrivere…” (Gabriel García Márquez)

Vi abbraccio! 💖

Federica

venerdì 24 aprile 2020

UNORTHODOX Mini-recensione personale della serie tv



Oggi non sapevo cosa vedere in tv, quindi ho lasciato che Netflix scegliesse per me. In realtà non amo molto i film che parlano di religione, infatti inizialmente non ho dato la giusta attenzione, poi mi sono ricreduta. Questa è davvero una minirecensione perchè non serve essere raccontata.
Vediamo di che si tratta:


UNORTHODOX


Unorthodox  è una miniserie creata da Anna Winger e Alexa Karolinski e composta da 4 episodi  che prende ispirazione dall’autobiografia di Deborah Feldman Unorthodox: The Scandalous Rejection of My Hasidic Roots pubblicata in Italia con il titolo Ex ortodossa. Il rifiuto scandaloso delle mie radici chassidiche, pubblicata su Netflix il 26.03.2020. Parla di una donna ebrea chassidica di Brooklyn va a Berlino per fuggire da un matrimonio combinato e viene accolta da un gruppo di musicisti. Ma il suo passato la raggiunge.


CONSIDERAZIONE PERSONALE 

Il film pone al centro la storia di Esty, raccontando tutta la sua solitudine, il suo dolore e quella tristezza che dopo 19 anni la costringe a fuggire da un matrimonio deciso da altri. Racconta attraverso i quattro episodi, i fattori scatenenti che l'hanno portata a scappare, da quel marito incapace di capire la sua diversità. Scappa da Williamsburg, quartiere di New York abitata dalla comunità chassidica per andare in Germania dove vive sua madre. Attraverso questi quattro episodi conosceremo la vita fatta di dettami, di costrizioni, di relazioni comandate da genitori perfetti burattinai e vedremo anche una Esty che assapora la libertà a Berlino. Una serie con il sapore del riscatto. Una grande donna che rinuncia a tutto pur di essere se stessa. La storia scorre bene ma è importante sapere che molti dialoghi sono in Yiddish e bisogna stare attenti a non perdere il filo. Non c'è molto da dire su questa serie in realtà. Una miniserie diversa dal solito. Carina ma che fa abbastanza arrabbiare. Ve la consiglio. Pop Corn per tutti e vi aspetto con i commenti.


mercoledì 22 aprile 2020

Skincare in quarantena: Yeouth Skincare Acido Ialuronico


Buon mercoledì perfettini dalla vostra amata skincare addict Chiara!

Questa quarantena ci distrugge un poco tutti: la cosa che mi manca di più fare è poter uscire all'aria aperta e godermi un poco la sensazione dei raggi del sole che mi scaldano il viso, l'aria carica di profumi dei fiori appena sbocciati che mi accarezza i capelli ed il canticchiare degli uccelli che si inseguono allegramente nel cielo azzurro sopra di me...magari all'ombra di un albero, nel silenzio della natura più totale.
Tutto questo senza dovermi sentire in colpa di trovarmi fuori casa.

Nell'attesa che tutto ciò possa tornare ad essere tangibile e non solo un sogno, penso a contenere "i danni da stress" che ormai si fanno prepotentemente spazio sul mio viso con evidenti, fastidiosi e pruriginosi sfoghi da dermatite da stress: come contenere i danni?

La mia skincare routine prevede da sempre un passaggio fondamentale successiva all'applicazione del tonico ma precedente a quella di un siero o una crema: l'utilizzo dell'acido ialuronico.

Molti shop online hanno limitato le loro spedizioni oppure le hanno totalmente sospese ed in città gli spostamenti sono limitati al minimo indispensabile.

Questa volta è venuto in aiuto Instagram ed il buon caro fedele Amazon: scorrendo un poco all'interno del social, mi sono imbattuta un sacco di volte nel siero Yeouth Skincare, un brand di origine USA e che mi ha parecchio incuriosito sia per le recensioni positive sul social, che sulla piattaforma di Amazon; avendo quasi terminato il mio attuale siero (Cien) , ho deciso di lanciarmi alla scoperta di questo nuovo brand grazie ad una collaborazione che il brand stesso ha deciso di propormi.
Ma prima un poco di approfondimento.

L'IMPORTANZA DELL'ACIDO IALURONICO NELLA NOSTRA SKINCARE ROUTINE

L'Acido Ialuronico, qualora non si sapesse, è una sostanza che viene naturalmente prodotta e presente nella nostra pelle, è inoltre uno dei più importanti componenti dei tessuti connettivi. E' una costanza che riesce a conferire elasticità e resistenza alla pelle, oltre che a fornirle la giusta dose di idratazione e protezione.
Infatti, aiuta a proteggere lo strato cutaneo più esterno e fa da barriera contro l'aggressione di agenti esterni dannosi.
Con l'invecchiamento, la produzione di acido ialuronico diventa sempre meno, quindi è giusto fin da subito integrare all'interno della nostra skincare routine prodotti contenenti questo elemento o, se possibile, sieri contenenti solamente acido ialuronico puro.
Se ne possono reperire in commercio di molte varietà e con diverso peso molecolare.
Dove sta la differenza? Semplicemente nella capacità delle cellule di penetrare anche all'interno degli strati cutanei più profondi; maggiore è il peso molecolare, più piccole saranno le molecole di acido ialuronico, maggiormente agiranno in profondità.

IL SIERO YEOUTH ACIDO IALURONICO PURO

Il siero così come il brand vanta di seguire una etica ecosostenibile anche nella scelta del packaging, inoltre è

  • SENZA PROFUMO
  • CRUELTY FREE
  • SENZA SOLFATI
  • SENZA PARABENI
  • NO GMO
Il siero è contenuto all'interno di una boccetta di vetro e conta ben 30 ml di acido ialuronico puro, indispensabile per garantire una corretta idratazione.

Unica cosa a sfavore a prima vista è l'assenza della precisazione sulla confezione del suo peso molecolare.

Nelle prossime settimane, lo metterò a confronto con il siero di Cien che sto quasi terminando, a doppio peso molecolare, ma che in confronto a quello precedentemente usato (Dr. Taffi che invece era a triplo peso molecolare) ha una texture più densa e gelatinosa che a mio avviso non garantisce un assorbimento immediato e con il quale non ho riscontrato buoni risultati; sicuramente l'acido ialuronico Cien, per quanto possa essere facilmente reperibile e dal prezzo competitivo, non garantisce performance soddisfacenti per il mio gusto personale.

Tra un paio di settimane vi aggiornerò all'interno di questo articolo con le mie valutazioni finali.

AGGIORNAMENTO 5 MAGGIO 2020

Bentornati cari perfettini,
dopo un paio di settimane dalla presentazione del siero, voglio parlarvi delle mie prime impressioni e sulla resa.
Il siero che ho messo a confronto è precisamente quello appartenente al brand Cien della linea Hydro Expert
INCI: Aqua, Sodium Hyaluronate, Panthenol, Soluble Collagen, Citric Acid, Sodium Benzoate, Sorbic Acid, Benzoic Acid.

Invece, analizzando gli ingredienti del siero Yeouth, noteremo già molte differenze.
INCI: Hyaluronic Acid, Phenoxyethanol

Prima di tutto, notiamo che il siero Cien che stavo utilizzando in precedenza, contiene Acqua come primo ingrediente, il che significa che il prodotto in sè è molto diluito e la quantità di acido ialuronico assorbita dalla pelle è molto minima; avrà specificato che l'acido ialuronico è a doppio peso molecolare (quindi penetra molto in profondità), ma avevo notato già senza confrontarlo con altri prodotti della sua categoria che fosse poco performante. Sinceramente, sto cercando di terminarlo con molto sforzo perchè non mi piace affatto, nè per la texture che sento troppo gelatinosa e per il livello di idratazione che è quasi inesistente. Costava sui sei euro circa ma secondo me sarebbe meglio risparmiarsi la spesa.

Per quanto riguarda il siero Yeouth, riconfermo le mie prime impressioni: l'unica pecca da segnalare è che non viene specificato il peso molecolare dell'acido ialuronico, ma l'Inci è molto "essenziale" e ciò vuol dire che non vi è diluizione alcuna ed il livello performante si alza di molto. Ho una pelle che ultimamente è tormentata da antiestetica dermatite ed è diffusa sia su tutto il viso che anche su mani e braccia in maniera piuttosto concentrata; la pelle, soprattutto del viso, si squama e crea delle zone scure che si screpolano e secche.
Dopo aver inumidito la pelle con una mist o con il tonico (sempre dopo la detersione) vado ad applicare l'acido ialuronico di Yeouth e già in poche settimane la pelle risulta più "reattiva", maggiormente stimolata ad accelerare il rpocesso di guarigione e cicatrizzazione. La texture è abbastanza gradevole, molto densa ma non troppo gelatinosa e si assorbe molto facilmente e rapidamente. Il siero ha un prezzo di circa 25/30 euro su Amazon e secondo me è una spesa ben ponderata e che lascerà soddisfatta chiunque sia alla ricerca di un ottimo acido ialuronico.

lunedì 20 aprile 2020

5 libri da leggere in Primavera!



Eccomi tornata con un nuovo post! 🙂
Oggi ho il piacere di consigliarvi qualche lettura da fare con le belle giornate. 🌞
Quest'anno è una primavera un pò particolare, a causa del Coronavirus siamo costretti a rimanere in casa e quindi non possiamo goderci il calore del sole come vorremmo, ciò non toglie che i libri possano salvarci da questa sensazione di claustrofobia. I libri ci salvano sempre! 📚
Ho cercato di trovare titoli in modo tale da poter soddisfare tutti i lettori: classici, thriller, fantasy...non resta che aprire le vostre finestre e far entrare il sole dentro casa vostra, sedute a leggere un buon libro.

La corte di rose e spine di Sarah J. Maas


Trama:


"Un paio di occhi dorati brillavano nella boscaglia accanto a me. La foresta era silenziosa. Il vento non soffiava più. Persino la neve aveva smesso di scendere. Quel lupo era enorme. Il petto mi si strinse fino a farmi male. E in quell'istante mi resi conto che la mia vita dipendeva da una sola domanda: era solo? Afferrai l'arco e tirai indietro la corda. Non potevo permettermi di mancarlo. Non quando avevo una sola freccia con me." Una volta tornata al suo villaggio dopo aver ucciso quel lupo spaventoso, però, la diciannovenne Feyre riceve la visita di una creatura bestiale che irrompe a casa sua per chiederle conto di ciò che ha appena fatto. L'animale che ha ucciso, infatti, non era un lupo comune ma un Fae e secondo la legge "ogni attacco ingiustificato da parte di un umano a un essere fatato può essere ripagato solo con una vita umana in cambio. Una vita per una vita". Ma non è la morte il destino di Feyre, bensì l'allontanamento dalla sua famiglia, dal suo villaggio, dal mondo degli umani, per finire nel Regno di Prythian, una terra magica e ingannevole di cui fino a quel momento aveva solamente sentito raccontare nelle leggende. Qui Feyre sarà libera di muoversi ma non di tornare a casa, e vivrà nel castello del suo rapitore, Tamlin, che, come ben presto scoprirà la ragazza, non è un animale mostruoso ma un essere immortale, costretto a nascondere il proprio volto dietro a una maschera. Una creatura nei confronti della quale, dopo la fredda ostilità iniziale, e nonostante i rischi che questo comporta, Feyre inizierà a provare un interesse via via più forte che si trasformerà ben presto in una passione dirompente. Quando poi un'ombra antica si allungherà minacciosa sul regno fatato, la ragazza si troverà di fronte a un bivio drammatico. Se non dovesse trovare il modo di fermarla, sancirà la condanna di Tamlin e del suo mondo..


Nota: Si tratta di una trilogia, il libro citato sopra è il primo ed è un retelling de La bella e la bestia. Già dal titolo potete intuire quanto la "Primavera" possa essere presente all'interno di queste pagine.

Orgoglio e Pregiudizio di Jane Austen

Trama:

Elizabeth Bennet è carina, brillante, una perfetta ragazza da marito. Ma, a differenza delle sorelle e in barba ai consigli della madre, non smania per darsi in sposa al primo pretendente. Ha un sogno: vuole innamorarsi e una vera eresia per i suoi tempi - sposare l'uomo che ama. Non sembra cosa facile, ma quando si presenta alla porta di casa Bennet un nuovo interessante vicino, il giovane Mr Darcy, il più appare fatto. Lui è bello, intelligente, pieno di fascino, eppure le cose tra i due non riescono a ingranare e tra fraintendimenti, pettegolezzi, reciproche incomprensioni sembra proprio che Lizzy e Darcy non vogliano rassegnarsi ad ammettere quello che i loro cuori hanno già perfettamente capito.


Nota: Uno dei classici per eccellenza. Se dovessi consigliare un classico per la prima volta ad una persona che vuole avvicinarsi a questo genere, sarebbe sicuramente questo. Una lettura appassionante, molto scorrevole e romantica. Perfetta da leggere in questo periodo.

9 Giorni di Gilly Macmillan




Trama:

Rachel Jenner è sconvolta e in preda al panico: suo figlio Ben, di soli otto anni, è scomparso, e lei non sa come affrontare questa tragedia. Inoltre, a peggiorare la situazione, ci sono gli obiettivi della stampa e le telecamere delle TV che seguono lo sviluppo del caso e le stanno con il fiato sul collo. È vero, ha commesso una leggerezza: ha perso per un attimo di vista Ben e lui è sparito e ora tutto il Paese pensa che lei sia una madre sprovveduta e vada condannata. Ma cosa è successo veramente in quel tragico pomeriggio? Stretta fra il dramma di aver perso il figlio, le sempre più serrate indagini della polizia e la pubblica gogna dei media, Rachel deve affrontare un’altra agghiacciante realtà: tutto quello che sa di sé e dei suoi cari si rivela una gigantesca bugia. E non c’è più nessuno, nemmeno nella sua famiglia, di cui la donna possa fidarsi. Il tempo stringe e forse il piccolo Ben potrebbe essere ancora salvato, ma l’opinione pubblica ha già deciso. E tu, da che parte starai?

Nota: Amo il genere thriller e sono un'appassionata, ma devo ammettere di non essere molto ferrata sull'argomento quando si tratta di libri. Non ho letto molti titoli riguardo questo genere, infatti gli esperti potranno sicuramente trovare questo volume scontato ma, se come me vi state affacciando a questo mondo non ne rimarrete delusi. 

MIO FRATELLO RINCORRE I DINOSAURI di Giacomo Mazzariol


Trama:

Hai cinque anni, due sorelle e desidereresti tanto un fratellino per fare con lui giochi da maschio. Una sera i tuoi genitori ti annunciano che lo avrai, questo fratello, e che sarà speciale. Tu sei felicissimo: speciale, per te, vuol dire «supereroe». Gli scegli pure il nome: Giovanni. Poi lui nasce, e a poco a poco capisci che sí, è diverso dagli altri, ma i superpoteri non li ha. Alla fine scopri la parola Down, e il tuo entusiasmo si trasforma in rifiuto, addirittura in vergogna. Dovrai attraversare l’adolescenza per accorgerti che la tua idea iniziale non era cosí sbagliata. Lasciarti travolgere dalla vitalità di Giovanni per concludere che forse, un supereroe, lui lo è davvero. E che in ogni caso è il tuo migliore amico.

Nota: Si tratta di un libro di formazione che tratta la sindrome di Down. Una lettura autentica, che commuove e fa riflettere

Obsidian di Jennifer L. Armentrout


E se l’amore viaggiasse alla velocità della luce? Katy, una book blogger diciassettenne, si è appena trasferita in un paesino soporifero del West Virginia, rassegnandosi a una noiosa vita di provincia. Noiosa finché non incrocia gli occhi verdissimi e il fisico da urlo del suo giovane vicino di casa: Daemon Black è la quintessenza della perfezione. Poi quell'incredibile visione apre bocca: arrogante, insopportabile, testardo e antipatico. Fra i due è odio a prima vista. Ma un giorno Daemon salva Katy da un’inspiegabile aggressione, bloccando il tempo con... un flusso sprigionato dalle sue mani. Sì, il ragazzo della porta accanto è un alieno. Un alieno bellissimo invischiato in una faida galattica, e ora anche Katy, senza volerlo, c’è dentro fino al collo. L’unico modo per sopravvivere è stare incollata a Daemon. Sempre che lei non lo uccida prima...Sexy, appassionante e irrinunciabile, Obsidian è il primo capitolo della serie "Lux".

Nota: Non poteva mancare nella mia lista un genere che io amo, il paranormal romance. Un genere che mi aiuta a staccare, quando ho voglia di leggere qualcosa di non troppo impegnativo e lo consiglio sopratutto per chi sta attraversando il blocco del lettore. In particolare, questo è il primo di 5 libricini, che vi faranno amare gli alieni

I miei consigli per oggi finiscono qui e spero che questo articolo vi sia stato utile. Fatemi sapere se conoscevate già questi titoli e cosa ne pensate.

Vi abbraccio!💓
FEDERICA

venerdì 17 aprile 2020

Torta di mele facile e veloce. Ricetta di famiglia



Oggi per me è stata la giornata delle prime volte. Ho fatto tante cose per la prima volta e scusate la ripetizione ma per la prima volta mi è andato tutto liscio. Ho fatto la mia prima torta di mele e la mia prima orata al forno. Si lo so, sono in ritardo, ma per me ogni cosa ha il giusto tempo. Visto che la torta di mele è stata un successone e visto che in tanti mi hanno chiesto la ricetta, ho deciso di metterla nel blog. Ho scelto una ricetta di famiglia facile e veloce.  Io l'ho fatta con la frusta a mano ma chiaramente vi consiglio la frusta elettrica . Se seguite i procedimenti così come ve li scrivo, si può evitare di usare il limone sulle mele perché non diamo a loro il tempo di annerire.

Ingredienti:

3 uova
150 grammi di zucchero
50 ml di latte
60 grammi di burro
300 grammi di farina
1 bustina di lievito per dolci
4 mele gialle




PROCEDIMENTO

Preriscaldiamo il forno a 180°. Facciamo sciogliere il burro al microonde o a bagnomaria
In una ciotola rompiamo 3 uova e iniziamo a mescolare. Aggiungiamo un po' per volta lo zucchero continuando a mescolare e quando non sentiamo più il rumore dei granelli di zucchero al passaggio delle fruste aggiungiamo il latte. Sempre continuando a mescolare aggiungiamo il burro fuso (non bollente). Aggiungiamo la farina un po' per volta (io aggiungevo un cucchiaio alla volta). Noterete che man mano che aggiungete la farina, il composto diventa sempre + duro e quasi difficile da lavorare (con le fruste a mano). A questo punto aggiungete il lievito per dolci. Tagliamo una mela a metà e dopo averla sbucciata e tagliata a cubetti piccoli l'aggiungiamo al composto mescolando non più con le fruste ma con un cucchiaio. Versiamo il composto su uno stampo a cerniera precedentemente imburrata e dopo averla livellata con il fondo del cucchiaio procediamo con la guarnizione. Sbucciamo la metà mela e facciamo delle fette sottili e quanto + uguali possibile. Formiamo una rosa adagiando le fettine su tutta la superficie in modo circolare dalla parte esterna fino ad arrivare al centro. Vedremo che ci serviranno altre mele, per questo vi consiglio di sbucciare le mele man mano che vi servono. L'ultimo procedimento da fare prima di infornare è quello di cospargeredello zucchero su tutta la superficie.

Inforniamo a 170° forno statico per 50 minuti. Dopo aver fatto la prova con lo stecchino, spegniamo il forno e lasciamo qualche minuto la torta dentro il forno con lo sportello leggermente aperto. togliamola dal forno, aspettiamo 10 minuti e poi la togliamo dallo stampo. (mai farlo a caldo perché quasi sempre si rompe). Tagliate una fetta di torta e servitela con un po' di panna. 

Spero di essere stata chiara nel procedimento. Comunque resto a disposizione per ogni domanda e dubbio.

mercoledì 15 aprile 2020

Recensione Deo Cream World Of Beauty


Buon mercoledì dalla vostra skincare addict Chiara!

Come da presentazione qualche settimana fa, oggi voglioraccontarvi le mie impressioni su uno dei prodotti contenuti all'interno della Freshness box di World Of Beauty, il Deo Cream con estratti di Lavanda.
Però prima, facciamo una piccola premessa sulla importanza di scegliere dei prodotti naturali rispondendo ad alcuni quesiti.

PERCHE' PREFERIRE UN DEODORANTE BIO AD UNO SINTETICO?

Tutto sta al gusto soggettivo.
Certo è che, se si sceglie di adottare uno stile di vita totalmente green, si dovrebbe andare a preferire deodoranti che non contengano sostanze occlusive o irritanti per la pelle ed inquinanti per il nostro ambiente, che possano esercitare una corretta funzione antibatterica e che contemporaneamente non alteri il nostro PH cutaneo.
Avete spesso fatto caso come ad esempio, soprattutto in fase post depilazione dove la pelle ha già subito stress ed irritazione da rasatura, il deodorante tradizionale cominci a bruciare una volta entrato in contatto con la nostra ascella? Quella reazione è spesso data dalla quantità di alcohol ed altre sostanze irritanti presenti al suo interno.
Il deodorante deve coprire gli odori naturali del corpo senza impedirne però la sudorazione, che aiuta a liberarlo dalle tossine. I deodoranti chimici, ostruendo i pori, impediscono al corpo di purificarsi.

Una premessa va fatta. La zona ascellare va trattata con molta cura e delicatezza in quanto ricca di linfonodi e ghiandole: ecco quindi la risposta al perché andrebbero evitati prodotti chimici e sintetici che potrebbero causare danni alla cute.

COME RICONOSCERE UN DEODORANTE CON BUON INCI

Le principali caratteristiche che un deodorante eco-bio dovrebbe avere sono l’assenza di sostanze inquinanti per l’ambiente e di sostanze nocive per la pelle.
Il miglior deodorante è perciò quello che lascia traspirare la pelle, che non altera il pH cutaneo e che al tempo stesso esercita anche una funzione antibatterica senza disperdere nell'aria sostanze contaminanti.
Esistono diverse tipologie di deodoranti in commercio: spray, roll-on, crema e stick.

  • Chi ha davvero a cuore il benessere dell'ambiente dovrebbe cercare di evitare più possibile i deodoranti spray in quanto alcuni di questi sono additati come una delle cause dell’inquinamento atmosferico, contenendo gas al loro interno.
  • E' molto importante fare attenzione che un deodorante non contenga additivi chimici che possono portare ad uno spiacevole effetto urticante. Alcune delle sostanze da evitare sono il SODIUM LAURETH SULFATE, l’ALUMINUM CHLOROHYDRATE, il TRICLOSAN ed i PARABENI. Per mantenere inalterato il normale equilibrio della pelle, ed impedire la comparsa di arrossamenti e bruciori, meglio optare per prodotti senza ALCOOL, senza NICHEL e SENZA PROFUMO.
  • Non essendo facile ricordarsi a memoria tutte le sostanze da evitare, può essere di aiuto affidarsi a BRAND CERTIFICATI ED AFFIDABILI, che utilizzano sostanze naturali, di cui se ne conosce l'etica e che magari possiedono alcune certificazioni importanti come ad esempio AIAB, NATRUE, ecc.

Spesso si pensa che i deodoranti biologici non abbiano la stessa efficacia di quelli più tradizionali e reperibili in commercio. Recenti studi però smentiscono questa teoria perché il "segreto" è semplicemente seguire un periodo di “detox” dai prodotti chimici, in modo da eliminare tossine e batteri.

I prodotti naturali infatti richiedono una fase di transizione di almeno due settimane: trascorso questo periodo, freschezza e profumazione saranno garantiti al pari dei deodoranti classici.

DEO CREAM WORLD OF BEAUTY, INCI E VALUTAZIONI

Parlando nello specifico del deodorante della Freshness box di World Of Beauty, andiamo ad elencare nuovamente la sua formulazione.

INCI:
  • AQUA
  • LAVANDULA ANGUSTIFOLIA HERB OIL: olio di lavanda dalle proprietà antibatteriche ed antinfiammatorie
  • ZINC RICINOLEATE: Lo Zinco Ricinoleato è un efficace attivo deodorante basato sul sale di zinco dell'acido ricinoleico.
  • HELIANTHUS ANNUUS SEED OIL: l'olio di Girasole viene estratto per spremitura o per estrazione dai semi della pianta ed è ricchissimo di acidigrassi. Racchiude al suo interno vitamine e minerali e svolge azione calmante e protettiva, creando una barriera che protegge la pelle da aggressioni di agenti esterni. Nutre e ammorbidisce la pelle secca e disidratata, è antiossidante e protettiva dai radicali liberi e contribuisce a riapportare la giusta quantità di idratazione del derma. Inoltre, contenendo naturalmente Vitamina E, è considerato un valido aiuto contro l'invecchiamento cutaneo e la comparsa delle rughe. Migliora infine la pelle affetta da eczema e acne
  • PRUNUS AMYGDALUS DULCIS OIL: l'olio di mandorle dolci è molto indicato per pelli secche e sensibili, ruvide o secche. Possiede un grande numero di grassi insaturi come l'acido linoleico. Combatte invecchiamento cutaneo, prurito, accelera la guarigione di casi di dermatosi e lenisce la pelle arrossata. Aiuta inoltre a prevenire le smagliature ed elimina le impurità della pelle.  
  • PHENETHYL ALCOHOL: alcohol aromatico naturale 
  • CAPRYLYL GLYCOL: glicole caprilico idratante, emolliente e antibatterico 
  • ZINC PYRITHIONE: zinco piritone, agente fotoprotettivo
  • CETEARYL ALCOHOL: emulsionante di origine vegetale, viscosizzante 
  • STEARIC ACID: acido grasso di origine vegetale o animale utilizzato come viscosizzante
  • CARBOMER: addensante, viscosizzante e stabilizzante
  • TRIETHANOLAMINE: emulsionante e stabilizzatore del PH
  • BHT LINALOOL: fragranza naturale 
  • LIMONENE: ingrediente di origine naturale dal tea tree oil
  • GERANIOL: armonizzante di origine naturale
Come da premessa ai punti precedenti, possiamo notare come non contenga al suo interno alcuna sostanza urticante, occlusiva o comunque catalogata come "preferibilmente da evitare".
La profumazione è davvero eccellente ed abbastanza presente, l'odore della lavanda è così forte le prime ore dall'applicazione che sembra di avere all'interno del tubetto un intero campo di fiori profumati (come se stiate camminando in mezzo ai campi di lavanda parigini...fa davvero viaggiare con la fantasia!) e la sua performance è stata graduale esattamente nel tempo necessario affinché il mio corpo si "detossinasse" dal deodorante tradizionale.
Confesso che non ho mai provato prima della Deo Cream un prodotto in crema, solitamente mi sono sempre adattata alle tendenze della famiglia con un deodorante spray universale per tutti oppure un paio di volte ho optato per un deodorante in stick che ho subito cestinato poco dopo perchè non solo macchiava i vestiti quanto creava dei fastidiosi grumi collosi per tutta la zona ascellare.
I primi giorni sono stati davvero di esclusivo approccio alla texture, dove le applicazioni sono state da due a tre nell'arco di tutto il giorno (confesso che spesso l'applicazione "extra" non era necessaria ma era semplicemente una mia voglia di sentire addosso il rilassante profumo della lavanda ancora più intensamente.).
La vera prova della sua efficacia l'ha dimostrata giovedi 9 Aprile, quando sono andata in rifugio: non solo quel giorno le temperature massime sfioravano i 20°, il cielo era totalmente sereno e non c'era neanche un poco di vento, ma dalle 8,30 di mattina fino alle 14,30 circa non sono stata ferma un secondo. Non avendo auto, ho percorso la strada che divide casa mia dal rifugio a piedi sia all'andata che al ritorno ed una volta al rifugio non sono stata mai ferma: 9,30 arrivo al rifugio, fino alle 11,30 con indosso sopra i miei vestiti una tuta impermeabile da lavoro ho pulito i box, le ciotole e steso le coperte al sole, fino alle 12,30 ho fatto una passeggiata con i cani dell'associazione a bordo fiume, fino alle 13,30 ho risistemato le coperte nelle cucce, somministrato la terapia ai cani, cardato il loro pelo per alleggerire un poco la loro massa invernale, riempito le ciotole e poi....di nuovo tutta la strada a piedi per tornare a casa.
E' stata una giornata impegnativa, che mi ha distrutto dopo giorni di fermo (8 km e rotti in un giorno solo non è da poco considerando tutto quello che era stato fatto nel mezzo) ma, una volta tornata a casa, posso dire che questo deodorante ha superato IL TEST ESTREMO: la sudorazione era presente ma non emanava cattivo odore, i vestiti non si sono macchiati, la pelle (oltretutto la mia è estremamente sensibile ed in alcuni periodi l'acidità è così elevata da bruciarmi la pelle, lasciandomi evidenti ed antiestetici aloni spessi ed arrossati) non era affatto arrossata e non ha mai prodotto fastidiosi "grumetti" come avveniva per il deodorante in roll che ho provato (non di WOB, specifico...!!!). 
La lavanda è un odore che mi rilassa davvero tantissimo e penso che lo ricomprerò per utilizzarlo questa estate, per contrastare le irritazioni da sale (sperando che per quel periodo questo incubo da quarantena sia solo un ricordo!) , da rasatura, da sudorazione eccessiva e da scottature.

Se volete provare anche voi questo tipo di deodorante, vi ricordo che potete richiedere la lista dei licenziatari fisici della vostra zona e con i codice INFWOB2019 avrete uno sconto di 20 euro su una spesa minima di 70 euro.

Alla prossima recensione!

lunedì 13 aprile 2020

La Casa di Carta: arriva il primo libro ufficiale!!!


Ciao a tutti, sono Federica ed eccomi tornata con un nuovo post.
Come avrete intuito dal titolo (e sì, avete letto bene), presto nelle librerie arriverà il primo libro ispirato alla famosissima serie tv "La casa di carta".

Il volume sarà intitolato "L'enigma del professore" e sarà legato al passato del nostro amatissimo Prof.
Quindi, all'interno del libro non troveremo la storia che abbiamo visto sugli schermi, ma avremo un racconto inedito che ci farà capire come il Professore sia diventato effettivamente il PROFESSORE.

La cosa veramente molto interessante e curiosa è il fatto che si tratterà di un libro interattivo, dove spetterà a lettore, affidandosi al proprio intuito e alla propria intelligenza, proseguire con la storia.

Trama:

La storia parte dai ricordi di giovinezza del Professore, Sergio Marquina, e porta in primo piano il suo amico Jero Lamarca. Che ruolo ha avuto questa enigmatica figura nella progettazione del colpo del secolo? Che influenza ha esercitato sul contorto labirinto che è la mente del professore? Il lettore lo scoprirà seguendo una vera e propria "caccia al tesoro" costruita da Marquina a colpi di enigmi e rompicapi che potrebbero condurre Jero al riscatto della sua intera vita.
Il Professore, prima di ideare la più grande rapina che il mondo ricordi, passò buona parte della sua infanzia e adolescenza all'ospedale San Juan de Dios di San Sebastián, dove instaurò un'amicizia stretta e sincera con Lamarca, compagno di detenzione in un ambiente tutt'altro che felice. 

Sono passati molti anni dai tempi da quei momenti e mentre Jero raccoglie le sue cose dall’officina motociclistica che ha portato al fallimento, riceve un pacco inatteso. Dentro ci sono un taccuino, una lettera, una scatola di latta chiusa da un lucchetto, la foto di una maschera di Dalí e un origami di carta rossa. Jero non ha dubbi: là fuori, da qualche parte, il Professore ha nascosto parte del bottino per lui.

Il libro sarà edito da Magazzini Salani e sarà disponibile negli store online a partire dal 14 maggio, ma è già prenotabile.

Cosa ne pensate?

Vi abbraccio!💓
Federica

venerdì 10 aprile 2020

Go Kart Recensione Personale del film



Ciao a tutti,
in questi giorni si resta a casa ed è inevitabile far passare il tempo davanti alla tv. Netflix ci sta regalando tanti titoli nuovi, ed io ho deciso di recensirne qualcuno.Oggi vi parlo di Go Kart una produzione Australiana. Vediamo di che si tratta.


GO-KART

Su Wikipedia non troviamo nulla quindi cerco info online e trovo questo: Quando sua madre decide di trasferire l'intera famiglia in una nuova città, il quindicenne Jack scopre il mondo dei go-kart e si dedica completamente allo sport. Con l'aiuto di un vecchio pilota automobilistico dal passato misterioso e dei suoi nuovi amici, Jack deve imparare a tenere sotto controllo la sua spericolatezza per vincere il titolo nazionale.

CONSIDERAZIONE PERSONALE

Difficilmente si potrà non notare la similitudine con tanto di citazione a Karate Kid, visto che la storia è simile. Se da una parte vediamo un Daniel San alle prese con il Karate e con un maestro puro di cuore, da questa parte vediamo un ragazzo alle prese con le corse in Go-Kart e un altrettanto maestro con i suoi scheletri nell'armadio ma con la voglia di non essere complice di gente senza scrupoli. Questo film però non ha le carte in regola per diventare un cult come il primo ma qualcosa si salva. La storia non è neanche tanto originale ma essendo il mondo delle corse, quasi nuovo al cinema mi sento di non buttarlo via del tutto. La storia in alcune scene diventa banale e mi ha dato l'impressione di essere stato registrato con pochi spicci, visto che ho notato delle scene e l'ambientazione ripetuta più volte. Mi è piaciuto il messaggio positivo che esattamente come Karate Kid, questo film ha voluto lanciare. Il NO al bullismo è palese. Il messaggio "se lavori onestamente e se non hai fretta qualcosa di buono la ottieni". Perchè bocciarlo?  Un po' come il messaggio di Pierre de Coubertin con il suo "l'importante non è vincere ma partecipare" anche se nella mia vita ho imparato che forse la frase che più si addice al periodo che stiamo vivendo è quella di Boniperti che diceva “Vincere non è importante, è l’unica cosa che conta”. Questo film lo consiglio a chi vuole passare del tempo in leggerezza  ma se siete amanti di Karate Kid l'idea della trama molto simile può dar fastidio. 

mercoledì 8 aprile 2020

MakeUp consapevole : Matite Miss Trucco Green Ethic


Make-Up efficace, versatile, biologico e con un buon INCI...?!?
E' possibile, grazie alla linea Your Colors Eyes di Miss Trucco Green Ethic.

Questo piccolo, giovane e dinamico brand nato all'interno della bella Sardegna, precisamente ad Oristano, vuole puntare sulla valorizzazione della sua terra attraverso l'utilizzo di materie prime di prima qualità e del lavoro artigianale. La particolarità della cultura Sarda prende vita proprio attraverso la strada della semplicità.

Il suo nome così abilmente pensato deriva da un simpatico gioco di parole: "struccarsi" nell'ottica di ricominciare un nuovo giorno colmo di creatività.

Prodotti formulati con il 96,7% di materie prime naturali da agricoltura locale, italiana e non intensiva.

Accessori di primissima qualità e progettati per durare a lungo realizzati e ricamati a mano su tessuti 100% italiani.

Profumi privi di allergeni, prodotti petrolchimici, sistemi conservanti irritanti per difendere sia la nostra pelle che l'ecosistema.

LE MATITE A DOPPIA PUNTA YOUR COLORS EYES


Vi siete mai soffermati a pensare come una tela bianca ed il viso si somiglino...?!?
Entrambi sono uno spazio vuoto da riempire grazie a due semplici ingredienti: i colori e la fantasia.
Il trio a doppia punta di Miss Trucco ci offre la possibilità di avere tutti i colori a noi preferiti in uno spazio "pocket"e grazie a tre semplici matite.

Il concept è basato su quelli che sono i colori primari: blu (ciano) - giallo - rosso (magenta).
Matite biologiche e certificate, che ci permetteranno di colorare sia le nostre labbra quanto i nostri occhi delle sfumature che più desideriamo.

Per rendere possibile tutto ciò, il brand si è ispirato alla Sintesi Sottrattiva usata in pittura e nelle arti visive, indi per cui ogni matita può essere usata in combo con le altre o anche singolarmente...i look che si potranno creare saranno infiniti ed ognuno unico nel suo genere.

Ai colori primari sono stati aggiunti inoltre a fare da supporto alla nostra vena creativa


  • Burro che funge da primer, per opacizzare la palpebra, definire la rima interna e contornare le labbra dopo la stesura del rossetto; 
  • Bianco per attenuare i colori che si desiderano schiarire
  • Nero per rendere i colori più intensi.
INCI: OCTYLDODECYL STEAROYL STEARATE, COCOS NUCIFERA OIL*, C10-18 TRIGLYCERIDES, MICA, HYDROGENATED VEGETABLE OIL, COPERNICIA CERIFERA CERA, CANDELILLA CERA, SILICA, POLYGLYCERYL-3 DIISOSTEARATE, ORYZANOL, GLYCERYL CAPRYLATE, TOCOPHEROL, TIN OXIDE . (+/-) CI 77891, CI 77491, CI 77492, CI 77499, CI 75470

PREZZO: 9 EURO

Le combinazioni di colori che possiamo creare grazie alle sei morbidissime mine sono molteplici, ecco alcuni esempi:
  • GIALLO + MAGENTA = ARANCIONE
  • GIALLO + CIANO = VERDE
  • MAGENTA + CIANO = VIOLA
  • MAGENTA + CIANO + GIALLO = BRUNO
  • CIANO + MAGENTA + MAGENTA = ROSSO VIOLACEO
  • CIANO + GIALLO + GIALLO = VERDE GIALLASTRO
  • MAGENTA + CIANO + CIANO = VIOLA BLUASTRO
  • MAGENTA + GIALLO + GIALLO = GIALLO ARANCIATO
  • GIALLO + CIANO + CIANO = BLU  VERDASTRO
  • GIALLO + MAGENTA + MAGENTA = ROSSO ARANCIATO
COSA NE PENSO
Queste matite sono tra le mie preferite; la mina è molto scorrevole e morbida, amo l'idea che una semplice matita possa permetterti di accedere ad infinite possibilità di utilizzo. Le uso principalmente sia quando sperimento trucchi di body-painting in quanto la loro mina è così morbida, sfumabile, modulabile da risultare perfetta, sia per accentuare la saturazione di alcuni ombretti, quando voglio un risultato più "carico".
La matita burro adottata come base ombretto è davvero ottima e si presta anche al suo utilizzo con ombretti in polvere. 
Potrebbe dare qualche dubbio il fatto che, essendo matite, appunto il colore potrebbe separarsi, andare nelle pieghe della palpebra, ma state sereni sul fatto che il colore rimane ben lì fermo dove lo applicherete (male che va, se avete bisogno di fissare il tutto in maniera più "strong", potete ricorrere ad un fixer oppure ad una cipria specifica in polvere come la loose powder di PuroBio).
Sono tra le mie preferite, tanto è che me ne sono procurato un set completo di riserva per non rimanere senza.

Non so se conoscevate il brand, ma vi consiglio vivamente di dare uno sguardo al loro sito: troverete anche pads struccanti, turbanti per capelli, manopole, detergenti, maschere, fondotinta bifasici, palette occhi in polvere e mascara...tutti a "kmSardo"!

Alla prossima recensione!

Chiara

lunedì 6 aprile 2020

Libri in uscita ad Aprile 2020


Ciao a tutti, oggi sono tornata con la rubrica delle uscite a tema libri del mese.
Come sapete l'Italia sta attraversando un periodo particolarmente complicato, quindi questo inevitabilmente ha portato dei cambiamenti nelle vite di tutti e la stessa sorte è toccata all'editoria italiana.
Infatti, molte uscite sono state rimandate di qualche settimana rispetto alla data che si era prefissata, altre invece sono state posticipate a data ancora da destinarsi.
Dunque, selezionare qualche titolo ed essere precisa sulla data di uscita mi viene molto difficile.
Tuttavia, al momento sono questi i libri più attesi ad Aprile 2020. 😊

NEL CONTAGIO di Paolo Giordano



USCITA: 16 APRILE 2020

Trama:

L'epidemia di Covid-19 si candida a essere l'emergenza sanitaria piú importante della nostra epoca. Ci svela la complessità del mondo che abitiamo, delle sue logiche sociali, politiche, economiche, interpersonali e psichiche. Ciò che stiamo attraversando ha un carattere sovraidentitario e sovraculturale. Richiede uno sforzo di fantasia che in un regime normale non siamo abituati a compiere: vederci inestricabilmente connessi gli uni agli altri e tenere in conto la loro presenza nelle nostre scelte individuali. Nel contagio siamo un organismo unico, una comunità che comprende l'interezza degli esseri umani. Nel contagio la mancanza di solidarietà è prima di tutto un difetto d'immaginazione.


Heartstopper di Alice Oseman


USCITA:  28 APRILE 2020

Trama:

Charlie e Nick frequentano la stessa scuola ma non si sono mai incontrati... fino al giorno in cui si trovano seduti l'uno accanto all'altro. Diventano subito amici. Anzi di più. Charlie si innamora perdutamente di Nick, anche se pensa di non avere alcuna possibilità. Ma l'amore è sempre sorprendente, e anche Nick si scopre attratto da Charlie. Molto più di quanto entrambi potessero immaginare.


FALCE di Neal Shusterman


USCITA: 28 APRILE 2020

Trama:

Un mondo senza fame, senza guerre, senza povertà, senza malattie. Un mondo senza morte. Un mondo in cui l'umanità è riuscita a sconfiggere i suoi incubi peggiori.A occuparsi di tutte le necessità della razza umana è il Thunderhead, un'immensa, onnisciente e onnipotente intelligenza artificiale. Il Thunderhead non sbaglia mai, e soprattutto non ha sentimenti, né rimorsi, né rimpianti. Quello in cui vivono i due adolescenti Citra Terranova e Rowan Damisch è davvero un mondo perfetto. O così appare.Se nessuno muore più, infatti, tenere la pressione demografica sotto controllo diventa un vincolo ineluttabile. Anche l'efficienza del Thunderhead ha dei limiti e non può provvedere alle esigenze di una popolazione in continua crescita. Per questo ogni anno un certo numero di persone deve essere "spigolato". In termini meno poetici: ucciso.Il delicato quanto cruciale incarico è affidato alle cosiddette falci, le uniche a poter decidere quali vite devono finire. Quando la Compagnia delle falci decide di reclutare nuovi membri, il Venerando Maestro Faraday sceglie come apprendisti proprio Citra e Rowan. Schietti, coraggiosi, onesti, i due ragazzi non ne vogliono sapere di diventare degli assassini. E questo fa di loro delle falci potenzialmente perfette.

L'INVENZIONE DI NOI DUE di Matteo Bussola


USCITA: 28 APRILE 2020

Trama: 

«Cominciai a scrivere a mia moglie dopo che aveva del tutto smesso di amarmi». Così si apre questo romanzo, in cui Milo, sposato con Nadia da quindici anni, si è accorto che lei non lo desidera più: non lo guarda, non lo ascolta, non condivide quasi nulla di sé. Sembra essersi spenta. Come a volte capita nelle coppie, resta con lui per inerzia, per dipendenza, o per paura. Quanti si arrendono all'idea che il matrimonio non possa diventare che questo? Milo no, non si arrende. Continua ad amare perdutamente sua moglie, e non sopporta di non ritrovare più nei suoi occhi la ragazza che aveva conosciuto. Vorrebbe che fosse ancora innamorata, curiosa, vitale, semplicemente perché lei se lo merita. Ecco perché un giorno le scrive fingendosi un altro. Inaspettatamente, lei gli risponde, dando inizio a una corrispondenza segreta. In quelle lettere, sempre più fitte e intense, entrambi si rivelano come mai prima. Pian piano Milo vede Nadia riaccendersi, ed è felice, ma anche geloso. Capisce di essere in trappola. Come può salvarsi, se si è trasformato nel suo stesso avversario? Matteo Bussola racconta un amore. Forte, sciupato, ambiguo, indispensabile. Come ogni relazione capace di cambiarci la vita.



Spero che queste poche uscite possano allietarvi le giornate. 

Un abbraccio!💓

Federica.


venerdì 3 aprile 2020

CelebrityHunted Recensione Personale



Ciao a tutti,
in questi giorni di reclusione forzata, ho deciso di aumentare i miei abbonamenti, quindi ho rinnovato il mio abbonamento a Prime Video, Infinity e Now Tv. Ultimamente passavano in tv sempre lo spot di Celebrity Hunted ed ero talmente curiosa da decidere di sacrificare una giornata intera  per vederlo. Online leggo di recensioni negative che sinceramente non capisco ma io chiaramente essendo la famosa "black sheep" della situazione vi dirò cosa penso davvero sa di questo reality che di chi fa le recensioni negative "a prescindere".
Vediamo di che si tratta cercando notizie su Wikipedia

CELEBRITY HUNTED

Celebrity Hunted è un reality di azione e suspense in onda dal 13 marzo 2020 su Prime Video. Otto concorrenti, divisi in tre coppie e due singoli, dovranno scappare per 14 giorni dai cosiddetti cacciatori, professionisti del settore investigativo, usando l'ingegno e l'astuzia per non farsi rintracciare. Anche se alcuni concorrenti iniziano il gioco a coppie, potranno anche dividersi, o se uno di loro verrà catturato, l'altro potrà comunque continuare il suo percorso. Durante il dodicesimo giorno riceveranno la posizione di un punto di estrazione, e chi riuscirà a raggiungerlo senza farsi catturare vincerà il gioco.


CONSIDERAZIONE PERSONALE

La prima puntata non mi ha incuriosito per niente ma, visto che non amo lasciare le cose incomplete, ho deciso di vederlo fino alla fine. Già dalla seconda puntata la cosa si è fatta interessante. Alcuni step non mi sono chiari ancora adesso ma, il tutto è stato reso più interessante esattamente alla sesta e ultima puntata per un dettaglio che sinceramente a me era sfuggito. Alcune cose come ho già detto, non mi sono chiare, come per esempio il salto della staccionata di Totti che mi ha dato l'impressione di una controfigura. Alcuni personaggi li ho riscoperti più intelligenti e furbi di quello che pensavo, come per esempio Fedez. Diana del Bufalo è quell'amica con cui non farei mai nulla di "illecito" perchè è proprio la classica persona che rivelerebbe anche cose non vere pur di tornare a casa nel lettuccio. Totti, il mio Capitano, lo facevo meno furbo invece ha stupito un po' tutti con la sua strategia. (tralascio il fatto che non avrei mai chiesto aiuto a Cassano) . Una coppia che ho riscoperto è Santamaria-Barra, che in alcune scene litigavano e si mandavano a quel paese e contemporaneamente  si lanciavano endorfine. Tornando al reality. Sinceramente non capisco le recensioni negative scritte online. In realtà alcune sono state scritte senza cognizione di causa, perché parlano di cose che non ci sono. (poi come si giudica una qualsiasi cosa, molto tempo prima di vedere le puntate finali?). Mi è sembrato un po' come quelli che si alzano al cinema a metà film, lamentandosi di quanto faccia schifo il film, solo per egocentrismo e per farsi notare. Ovviamente questo è ciò che penso di loro, ed è un mio parere personale esattamente come il loro parere personale ha bocciato il reality. (ho visto gente recensire film basandosi sulle recensioni trovate online, senza aver visto mai il film, quindi so di quello che parlo).
Io personalmente lo consiglio a chi non ha pretese. Non lo consiglio a chi parte già prevenuto come per esempio chi odia Fedez a prescindere, a chi è laziale e quindi odia Totti o a chi odia a prescindere il genere umano.Il finale è TOP, a me ha fatto venire leggermente l'ansia. E voi l'avete vista? che ne pensate?

mercoledì 1 aprile 2020

World Of Beauty Contour Eyes: per un contorno occhi da favola




Buon mercoledì di quarantena dalla vostra Chiara!

Forse qualcuno si ricorderà della mia situazione "contorno occhi" di qualche mese fa (le foto le mostrai in questo articolo) ma nessuno sa che, da allora, la situazione non è stata arginata del tutto.

Cosa fare quindi?

La risposta è semplice: affidarsi al mio brand di fiducia World Of Beauty!

Questa quarantena forzata ma necessaria e di stretta convivenza con i membri della mia famiglia non ha per nulla facilitato la possibilità che la situazione dermatite potesse rientrare del tutto e lasciarmi (almeno quella...!!!) finalmente in pace; purtroppo quando gli spazi vitali sono molto più ristretti del solito, è difficile mantenere una calma reale o apparente che sia per lungo tempo.

Ma non ho voluto abbattermi bensì ho cercato la soluzione più adatta alle mie esigenze ed ho scelto che questa era sicuramente la Contour Eyes Box, contenente al suo internoa un'accurata selezione di minisize utilissime per affrontare al meglio la convivenza domestica.

Oggi vi illustrerò nel dettaglio il contenuto del kit, le mie considerazioni finali e delle piccole "tricks" per permettere alla nostra pelle di assorbire al meglio gli attivi di questi prodotti.

Piccola ma DOVEROSA premessa: affinchè l'autocura sia effettivamente efficace, è bene ricordarsi che una pelle ben detersa è pulita è fondamentale; meglio sempre preparare la pelle al trattamento detergendola con un sapone delicato, il mio consiglio è sicuramente una detersione con il Couper Cleasing Milk adattissimo anche alle pelli più sensibili.

CONTOUR SUBLIME CREAM
 

Già ampiamente testata nella precedente box, questa crema contorno occhi dall'aspetto cremoso e compatto garantisce in pochi gesti la minimizzazione dei segni di espressione, previene e riduce efficacemente l'invecchiamento cutaneo e ripristina la giusta microcircolazione abbinato ad una corretta idratazione.
Si può utilizzare a propria scelta localizzata sul contorno occhi o come crema viso per via della sua infinita delicatezza. Profumo anch'esso davvero delicato, adatto anche a chi non tollera alcun tipo di profumo, svolge azione antipollution efficacissima.
Spesso e volentieri ne applico uno strato leggerissimo da lasciare in posa come maschera notturna.
Infusione pure di antiossidanti in formato travel size!

Principi attivi chiave
  • Estratto di Amamelide, antiossidante, decongestionante, purificante ed astringente
  • Estratto di Gemme di Faggio Europeo, che aiuta a ridurre l'aspetto delle rughe in profondità e contribuisce a migliorare l'idratazione della pelle
  • Olio di Rosa Canina, dalle proprietà leviganti, tonificanti ed antiage
  • Estratto di Aloe, fortemente idratante, lenitivo, disarrossante, cicatrizzante
  • Olio di Baobab, che contribuisce con la Vitamina C naturalmente contenuta al suo interno a svolgere azione elasticizzante, antiossidante, emolliente e nutriente
AKOIA MAGNILIFT ELIXIR


Rivoluzione cosmeceutica antiaging mai più senza per la pelle spenta, secca e atona. 100% naturale, bio, adattissimo anche alle pelli sensibili e reattive come la mia, per pelle più elastica ed idratata.
Bastano un paio di gocce sul palmo della mano da massaggiare in successiva all'applicazione del Power Infusion Serum.

INCI:
  • HELIANTUS ANNUUS SEED OIL: l'olio di Girasole viene estratto per spremitura o per estrazione dai semi della pianta ed è ricchissimo di acidigrassi. Racchiude al suo interno vitamine e minerali e svolge azione calmante e protettiva, creando una barriera che protegge la pelle da aggressioni di agenti esterni. Nutre e ammorbidisce la pelle secca e disidratata, è antiossidante e protettiva dai radicali liberi e contribuisce a riapportare la giusta quantità di idratazione del derma. Inoltre, contenendo naturalmente Vitamina E, è considerato un valido aiuto contro l'invecchiamento cutaneo e la comparsa delle rughe. Migliora infine la pelle affetta da eczema e acne
  • PERSEA GRATISSIMA (AVOCADO) OIL: olio di Avocado ideale per la pelle secca e screpolata, promuove la rigenerazione delle cellule, nutriente e protettivo, idratante, promuive la capacità di assorbimento della pelle.
  • ADANSONIA DIGITATA SEED OIL: Olio di Baobab che contribuisce con la Vitamina C naturalmente contenuta al suo interno a svolgere azione elasticizzante, antiossidante, emolliente e nutriente
  • ROSA CANINA FRUIT OIL: olio di rosa canina dal potere rigenerante sulle cicatrici, tonificante, riequilibrante, antiossidante ed idratante
  • COCO CAPRYLATE: emolliente ottenuto dal cocco
  • MAURITIA FLEXUOSA FRUIT OIL: detto anche Olio di Buriti, possiede numerose proprietà tra cui contrasto efficace all'invecchiamento cutaneo (contiene carotenoidi + vitamine del gruppo E ed A), nutriente, emolliente, idratante
  • HELICHRYSUM ANGUSTIFOLIUM FLOWER EXTRACT: olio di Elicriso dalle proprietà cicatrizzanti, protettive e riparative
  • VANILLA PLANIFOLIA FRUIT EXTRACT: antisettica ed antinfiammatoria
  • PARFUM (NATURAL AROMA)
  • SILYBUM MARIANUM SEED OIL: olio di Cardo mariano dalle proprietà schiarenti sulle macchie
  • TOCOPHEROL: vitamina E antiossidante ed antiage
  • ALGAE EXTRACT: antiossidante, idratante e veicolante dei principi attivi per favorirne un maggiore assorbimento da parte della pelle.
  • BENZYL ALCOHOL: conservante di origine organica. Benzyl alcohol si trova in natura in diverse piante, in particolare è il componente di alcuni oli essenziali, come gelsomino, neroli, violetta, ylang-ylang.
  • CITRAL: componente aromatica limone
  • CITRONELLOL: fragranza di origine naturale prodotta da menta, agrumi e cannella
  • GERANIOL: armonizzante di origine naturale
  • LIMONENE: ingrediente di origine naturale dal tea tree oil
  • LINALOOL: fragranza di origine naturale
Il profumo è molto agrumato/fiorito ma allo stesso tempo delicato, l'olio non lascia sensazione di unto sulla pelle e si assorbe abbastanza in fretta rispetto la media con texture simile.

MMP REMEDY SERUM


Grazie alla sua innovativa formula ricca di principi attivi naturali, questo siero è in grado di ossigenare e ridare una carica di energia anche alla pelle più stanca. Una formula unica che regala alla pelle la possibilità di godere di tutti i nutrienti vitali delle piante per un aspetto finale più radioso e sano. Ideale per tutti i tipi di pelle ma davvero un toccasana per la pelle abbatanza irregolare, atona, spenta, con la radiosità di un tempo ormai un lontano ricordo.
Se usato con costanza giorno e notte, combatte attivamente la degradazione della matrice cellulare e dona alla pelle una forte dose di revitalizzazione, rendendo inoltre più chiare le macchie più ostinate ed evidenti.
Riduce le borse sotto gli occhi (grazie alla presenza del mentolo al suo interno, l'effetto freddo è un ottimo alleato per sgonfiare le borse sotto agli occhi) e dona maggiore compattezza al volto.
Riossigena la pelle ed uniforma l'incarnato, minimizzando le discromie.

Principi attivi chiave:
  • IDROLATO DI FIORE CENTAUREA
  • ALGA ROSSA CRONDO CRISPO
  • PAPPA REALE
  • IPPOCASTANO
  • CLORELLA
  • ACIDO IALURONICO
  • MENTOLO
INCI: 
  • AQUA
  • CENTAUREA CYANUS FLOWER WATER: antinfiammatorio ed astringente
  • GLYCERIN: ingrediente di origine organica, umettante ed idratante
  • ALCOHOL
  • CHONDRUS CRISPUS: lenitivo e ricco di sostanze nutrienti
  • ROYAL JELLY: si dice che l'utilizzo della pappa reale come ingrediente nelle formulazione dei cosmetici aiuti la normalizzazione della secrezione sebacea (acne), prevenga la formazione di rughe, migliori l'elasticità e l'idratazione della pelle (antismagliature, rassodante ed elasticizzante).
  • ALOE BARBADENSIS EXTRACT: il succo di Aloe agisce principalmente come idratante cutaneo e lenitivo, ma possiede anche proprietà antifungine ed antimicrobiche.Forma un film protettivo sulla pelle, che gli consente di svolgere la funzione di ottimo agente idratante. Tradizionalmente vengono attribuite all’Aloe proprietà cicatrizzanti, lenitive e disarrossanti. I fitocostituenti dell’Aloe sembrano inoltre essere in grado di stimolare la produzione di collagene ed elastina, contribuendo a contrastare gli effetti dell’invecchiamento cutaneo.
  • AESCULUS HIPPOCASTANUM SEED EXTRACT: vasoprotettivo, astringente
  • PAULLINIA CUPANA SEED EXTRACT: guaranà dall'azione tonificante
  • SODIUM HYALURONATE: sale sodico dell’acido ialuronico, un polisaccaride ad alto peso molecolare del gruppo dei glicosamminoglicani. Grazie alla sua elevata affinità con l’acqua, il Sodium Hyaluronate viene impiegato come idratante cutaneo. Infatti, quando viene applicato sulla pelle, forma un film sottile che la mantiene liscia e idratata. Infine, le molecole più piccole sono in grado di penetrare negli strati sottocutanei conferendo turgore ai tessuti e determinando un temporaneo riepimento e appianamento di piccole rughe.
  • CHLORELLA VULGARIS EXTRACT: idratante a lungo rilascio
  • MENTHOL: il mentolo possiede proprietà vasocostrittrici e tonificanti
  • ACACIA SENEGAL GUM: stabilizzante delle emulsioni
  • HYDROLYZED RHIZOBIAN GUM: l'acacia possiede azioni liftanti, effetto tensore, riempitivo delle piccole rughe
  • LAVANDULA ANGUSTIFOLIA OIL: lavanda dalle proprietà antibatteriche ed antinfiammatorie, lenitive
  • DEHYDROACETIC ACID: conservante ed antimicrobico
  • CITRIC ACID: esfoliante e regolatore del PH
  • POTASSIUM SORBATE: antimicrobico
  • SODIUM BENZOATE: è il sale dell'acido benzoico che si trova naturalmente in molti cibi come per esempiio mirtilli, funghi, albicocche e cannella. Viene utilizzato come conservante per prevenire l'insorgere di funghi e batteri spiacevoli nei cosmetici.
  • BENZYL ALCOHOL: l'alcol benzilico è un composto organico aromatico che si presenta come un liquido incolore e leggermente profumato, solubile in acqua o in etanolo. Rientra nella composizione di molte fragranze cosmetiche, ha buona attività antimicrobica nei confronti di batteri gram positivi ed è un ottimo conservante
  • LIMONENE: fragranza di origine naturale ed incolore, dal caratteristico odore aranciato, contenuto in nautra nel limone o nell'arancio.
  • CITRAL: componente aromatica limone
Una piccola "trick" per amplificare i suoi benefici (soprattutto sulle borse)? Se disponete di un dispositivo specifico per il contorno occhi ( un esempio a confronto qui ) noterete dei risultati ancora più evidenti e soprattutto la sensazione di fresco sarà notevolmente più alta, con conseguente sgonfiamento rapido delle borse.

CONTOUR EYES CREAM (SAMPLE 1ML)

Crema ultra idratante per tutti i tipi di pelle.
Grazie agli estratti di Echinacea, svolge un’azione antiradicali liberi e antiossidante.
Il complesso di B-minerali attivi protegge dallo smog e dai raggi UV della vita quotidiana in città.
La crema inoltre riduce le piccole rughe, stimolando le fibre di collagene: fin dalle prime applicazioni, la pelle risulterà più luminosa, elastica, morbida e si ridurrà l’aspetto senescente e stanco.
Crema idratante, anti pollution consigliata per idratare la delicata zona perioculare, con azione defense.
La versione full size di questa crema è dotata di applicatore roll incluso per favorire un piacevole massaggio e l'assorbimento degli attivi contenuti al suo interno.

INCI: AQUA, GLYCERIN, CETEARYL ALCOHOL, CAPRYLIC/CAPRIC TRIGLYCERIDE, BUTYROSPERMUM PARKII BUTTER, PRUNUS AMYGDALUS DULCIS OIL, CERA ALBA, TRITICUM VULGARE GERM OIL, XANTAN GUM, CETEARYL GLUCOSIDE, BENZYL ALCOHOL, SODIUM GLUCONATE, PARFUM, POTASSIUM SORBATE, TITANIUM DIOXIDE, LACTIC ACID, TOCOPHERYL ACETATE, RETINYL PALMITATE, DEHYDROACETIC ACID, LECITHIN, ISOMALT, ARGANIA SPINOSA CALLUS CULTURE EXTRACT, LINALOOL, LIMONENE, TOCOPHEROL, CARAMEL, ASCORBYL PALMITATE, COUMARIN, GERANIOL, CITRAL, CITRIC ACID, SODIUM BENZOATE

COSA NE PENSO

La mia preferita in assoluto tra tutti i campioni ricevuti è sicuramente la MMP Remedy quando ho problemi di occhi gonfi (da pianto o da notti insonni) perchè amo sentire quella sensazione di fresco sul viso, mi rilassa immediatamente anche a livello psicologico! Il premio per il profumo più buono  sicuramente va alla Magnilift Serum perchè ha un profumo perfettamente equilibrato tra note agrumate e fiorite; sia la contour eyes che la contour sublime cream stanno efficacemente cicatrizzando tutta la zona della palpebra che ancora presenta segni di dermatite, li alterno tra mattina e sera abbinando sempre un massaggio con l'aiuto del mio dispositivo contorno occhi: azione riscaldante per assorbire meglio i principi attivi, azione fredda su occhio quasi asciutto per eventualmente lenire la zona e sgonfiare lievi segni di borse.

A seconda di quale possa essere la vostra esigenza del momento, questa box è stata la mia salvezza (e lo sarà ancora!) per tutto questo periodo dove stress, notti insonni, eventuali detergenti aggressivi ed allergie di stagione romperanno il naturale equilibrio della mia pelle sensibile.

Alla prossima recensione!