domenica 8 novembre 2020

Le caratteristiche di un panificio moderno

Il panificio è un’attività commerciale tradizionale e negli anni ha subito diverse evoluzioni per stare al passo con i tempi. I panifici vantano di una clientela spesso fidelizzata, di un’immagine riconosciuta localmente e i titolari di questa attività non adorano effettuare cambiamenti d’immagine.


Tuttavia, con il passare degli anni anche il settore della panificazione ha subito notevoli cambiamenti: a partire dalla modernizzazione dei macchinari fino alla produzione di una maggiore varietà di prodotti in vendita. 


Ma com’è possibile modernizzare un panificio? Quali sono gli elementi che lo rendono un punto di riferimento per tutti?

Come modernizzare un panificio: le caratteristiche fondamentali 


  1. Diversificazione dei prodotti


La diversificazione dei prodotti è fondamentale: è necessario saper unire i prodotti di tradizione con prodotti più vicini alle esigenze delle nuove generazioni. Si, dunque, a diverse tipologie di pane, pizze e panini. Spesso, per acquisire anche i clienti in pausa pranzo, è consigliato realizzare dei menù pronti per essere portati via e unire, ad esempio: panino + bevanda, pizza farcita + dolce + bevanda e così via. 


  1. Più social e geolocalizzazione


Anche un panificio e una paninoteca necessitano di una presenza online. Si alle pagine social con contenuti pubblicati con costanza e si alle attività che seguono una buona strategia di marketing. Attraverso un semplice gesto quotidiano, come la pubblicazione giornaliera di una tipologia di panino o pizza, è possibile invogliare la clientela e orientare le scelte verso la propria paninoteca o panificio. Scopri il panificio/paninoteca Mollica Torino


  1. Inserire un bancone vetrina e/o un’isola espositiva


I banconi vetrina rappresentano le ultime tendenze per le attività come il panificio o una paninoteca, perché permettono ai clienti di poter scegliere subito il prodotto da acquistare e mangiare. Il bancone vetrina più utilizzato è quello su misura con vasche modulabili, perché è possibile esporre molti più prodotti senza spazi vuoti. Le vasche modulabili possono essere smontate facilmente e semplificano la pulizia del bancone. 


Quando il locale lo rende possibile, è consigliato inserire un’isola centrale dove esporre i prodotti già confezionati così da facilitare l’eventuale utilizzo del self-service dei clienti. 

 

  1. Creare offerte speciali

Un panificio o una paninoteca moderna deve attrarre molta clientela offrendo, oltre ad un prodotto di qualità, anche un’esperienza di acquisto piacevole e che invogli il cliente a tornare. La programmazione di offerte speciali su uno specifico panino, pane o su altre tipologie di prodotto, permettono di attrarre una notevole quantità di persone. Le offerte speciali sono molto apprezzate durante i periodi festivi o in tema con ricorrenze molto conosciute (ad esempio: halloween, carnevale e così via) e garantiscono una notevole spinta alle vendite. 


  1. Integrazione di servizi di food delivery


Il food delivery è una vera e propria tendenza presente in quasi tutte le città italiane. Quando si vuole modernizzare la propria attività commerciale, in particolare quelle relative al settore food, è fondamentale avviare un servizio di consegna a domicilio o collaborare con aziende di food delivery. In qualsiasi momento della giornata le persone potranno avere il pane, un panino o qualsiasi altro prodotto direttamente a casa o in ufficio.  



venerdì 23 ottobre 2020

Kali's Dream: Recensione Magic Light

Buon venerdì miei perfettini dalla vostra skincare addict Chiara!

Oggi vi presento un brand piccolino, nuovo, ma già dal grande potenziale: Kali's Dream.

Il brand ha deciso di collaborare con il blog di PerfettamenteImperfetta ed inviare quattro referenze tra prodotti viso e corpo da testare ed io cercherò di parlare nello specifico di ciascuno di loro.

Premetto che partirò in ordine di preferenza, da quello che sono riuscita a "tollerare meno" (le motivazioni ovviamente verranno specificate per permettere una quanto più possibile valutazione obiettiva anche al fine della vostra eventuale decisione di acquistarlo o meno) fino a quello che mi è piaciuto di più.

Ma prima...

CHI E' KALI'S DREAM: L'ISPIRAZIONE

Kali è la Dea più nota del Pantheon induista, è la Dea dalla energia femminile attiva e dirompente, dalla potenza inarrestabile ed erede dell'antica Dea della morte e della distruzione.

Kali rappresenta uno degli aspetti di Shakti (Dea dell'energia e del mutamento), il lato attivo, femminile, forte. Il suo nome deriva da "kala", che significa "tempo", è la personificazione degli aspetti mutevoli della natura, che porta le cose a cambiare ed infine a morire. Kali è spesso raffigurata, come illustrato dalla citazione all'inizio del presente articolo, in piedi, a danzare su di un uomo. Alle volte questo uomo è proprio il dio Shiva, che giace calmo e prostrato sotto di lei, a focalizzare la sottomissione di tutto, al tempo, e il tempo come principio irrinunciabile di tutto il creato. In un episodio della mitologia indù, Kali era fuori controllo sul campo di battaglia, e stava per distruggere l'intero universo. Shiva la calmò posandosi sotto il suo piede, sia per ricevere la sua benedizione, ma anche per pacificarla e calmarla. Shiva ha infatti sempre in questa situazione un sorriso beato sul suo volto. Questo passo può anche raffigurare la sottomissione dell'adepto alla Dea stessa. 

La Dea è anche chiamata Kalika, ovvero la scura, la blu scura o la notte scura (Kālarātri).  E' indubbiamente collegata, soprattutto nei tempi antichi, con la morte e l'inesorabile passare del tempo per gli uomini. 

Nonostante la sua forma apparentemente terribile, Kali è spesso considerata la più gentile e amorevole di tutte le dee indù, poiché è considerata dai suoi devoti come la Madre di tutto l'universo, protettrice del sonno e dei sogni stupefacenti e premonitori. A causa della sua forma terribile, è anche spesso vista come un grande protettore, chiamata Dakshinakali, Kali del sacrificio, che tiene lontani incidenti e sfortuna dalla famiglia.

Sotto questo concetto, il mutare del tempo inesorabile, l'evoluzione ed il cambiamento, viene in aiuto il brand, che con i suoi prodotti promette di "contrastare" e rallentare l'avanzare del tempo sul nostro viso.

PRIMO PRODOTTO: MAGIC LIGHT, GOCCE DI LUCE

Il primo prodotto dei quattro che vi illustro è il siero Gocce di Luce, che dalla confezione trasparente si può notare che si tratta di un siero incolore e "quasi" inodore, dal leggero profumo fiorito (delicato, come lontani campi di gelsomino cullati dalla brezza delle notti estive).

Si assorbe quasi subito, anche se su di me si prolungava per qualche minuto in più un leggero effetto "appiccicoso".

Ecco l'INCI del siero:

  •  AQUA
  • GLYCERIN
  • PROPYLENE GLYCOL
  • PEG-40 
  • HYDROGENATED CASTOR OIL
  • PHENOXYETHANOL
  • POLYSORBATE 20
  • TRIDECETH-9
  • PEG-32
  • PEG-6
  • SORBITOL
  • TRIETHANOLAMINE
  • CARBOMER
  • IMIDAZOLIDINYL UREA
  • PARFUM
  • ETHYLHEXYGLYCERIN
  • NIACIN
  • SALICYLIC ACID
  • SODIUM DEHYDROACETATE
  • TETRASODIUM GLUTAMATE DIACETATE
  • SODIUM HYALURONATE

COSA NE PENSO

Nel complesso il siero non è male, ma soggettivamente parlando, ho trovato dei "piccoli" contro che, circoscritti alla mia persona ed al mio gusto personale, non mi sono piaciuti. 

Avrei evitato i PEG come emulsionanti in formula optando per qualcosa di più "eco-compatibile", avendo io da anni rinunciato ad utilizzare prodotti cosmetici aventi questi ingredienti.

La texture è abbastanza confortevole, ma non la avvertivo abbastanza idratante per la mia pelle tanto da dover ricorrere al supporto di un siero secondario (ancora fa troppo caldo qui in Calabria per ricorrere a trattamenti più "pesanti", sapendo quanto io trasudi con il caldo...!!!), quindi presumo sia più adatta ad una pelle mista piuttosto che secca.

Di pro, c'è stato che si assorbe subito, che comunque la texture è leggera ed abbastanza confortevole e che è abbastanza versatile, oltre che contiene degli attivi per nulla da buttar via (vedi urea, olio di ricino), perciò lo consiglio a chi ha una pelle da mista a grassa e necessita di una idratazione leggera senza appesantire.

Prossimamente scaleremo la classifica dei prodotti di Kali's ed andremo ad analizzare e recensire il prodotto successivo.

Curiose di sapere quale sarà?

Allora...alla prossima recensione!



venerdì 9 ottobre 2020

Beautytude, recensione maschera mani Bling Pop

 

Bentornati sul blog perfettini dalla vostra skincare addict Chiara!

Perdonate la mia assenza di queste settimane, ma ne approfitto per darvi una bellissima notizia: a metà del mese scorso, ho lasciato il tetto genitoriale e mi sono definitivamente trasferita in una casa tutta mia. Ebbene si, ora sono alle prese con una esperienza tutta nuova, in una casa nuova e con nuove responsabilità...che, a giudicare dalla anteprima che ho scelto, vedranno coinvolte soprattutto le mie mani.

Lavoro, faccende di casa, un nuovo gatto (che ancora non sa dosare le unghie 😂) e l'immancabile mia dermatite da allergia e stress hanno reso le mie mani davvero ruvide ed a tratti anche impresentabili: tagli, palmi ruvidi, crepe sono i miei compagni di questi giorni.

Ho scelto di scattare per voi la mia situazione attuale, sperando di non spaventarvi, sotto luce artificiale (per meglio mostrarvi le zone colpite dalla dermatite):

 

Come potete notare sulle nocche e su entrambi i pollici, presento delle zone rosse, crepate e secche, che sono le parti colpite dalla dermatite che più mi danno fastidio durante il corso della giornata (anche solo piegare le dita spesso mi provoca tanto dolore). Ho provato anche a fare per più di una volta impacchi notturni con creme specifiche per dermatiti ed achillea ma con risultati davvero scarsi.

Poi, mi sono ricordata della Hand Mask di Bling Pop mandatami con la box estiva di Beautytude e mi son detta "proviamo, male che va non mi fa nulla". 

Si tratta di un paio di guanti di un tessuto "isolante" (ossia che permette al siero di rimanere esclusivamente a contatto con le mani e non ungere gli altri oggetti con cui si può venire in contatto....utilissimo, perchè puoi continuare a fare qualsiasi altra cosa tu stia facendo senza fermarti e senza rinunciare a prenderti cura di te -sono anche compatibili con dispositivi touch screen!-) con all'interno una maschera specifica per mani secche e screpolate contenente Burro di Karitè.


 Ho deciso di fare una foto anche di come si presenta il guanto una volta indossato: consente di avere piena mobilità di tutte le dita così da permetterti di poter continuare la tua attività senza alcun problema, aderisce bene alla mano e non dona alcun fastidio. Possiede una linguetta adesiva al lato per meglio consentire una totale aderenza anche al polso ed adattarsi a qualsiasi diametro.

Viene suggerita come da istruzione una posa di 20 minuti ma, avendo io necessità di ottenere la maggiore idratazione possibile, ho deciso di "correre il rischio" e lasciare assorbire la maschera tutta la notte. Non ha colato sui tessuti, il guanto non è risultato affatto scomodo da indossare e soprattutto, ho notato che una volta tolto la mattina successiva si era creata quella "condensa" tale da permettere alla maschera di essere "porzionata", quindi penso che la riutilizzerò per un'altra posa prima di vedere (e sperare!) che i guanti, una volta puliti, possano essere conservati per essere riutilizzati con altri impacchi.

Il tessuto di cui è composto il guanto è stato studiato affinchè si crei un "ciclo continuo" di calore tale da amplificare le proprietà della maschera, della posa stessa e dell'assorbimento generale.

Il mattino dopo, prima di recarmi a lavoro, ho scelto di scattare una foto del risultato finale.


Risultato: pelle più morbida, colorito più sano, idratazione ripristinata, secchezza scomparsa anche nei punti più critici, niente più sensazione di pelle che tira, dermatite non sparita ma sicuramente quel giorno meno presente.

Prezzo della maschera sul sito?!?

Solo € 3,90 ,che è possibile acquistare anche con un piccolo sconticino in più grazie al codice CHIARA10 al checkout.

Cosa ne penso?!? Che la maschera vale molto più del prezzo che ha, che apprezzo un sacco il fatto che i guanti possano essere riutilizzati (se saputi conservare bene!) così anche da diminuire seppur di poco l'impatto sull'ambiente ( più riutilizzo = meno sprechi = meno inquinamento ) e che soprattutto mai mi sarei aspettata di ottenere un risultato così in una sola notte quando creme a base di achillea che precedentemente funzionavano su di me, hanno fallito miseramente in confronto ad una semplice maschera mani che si presenta solo come idratante ma che a giudicare dai risultati ti dona anche di più.

Spero questa mini recensione vi sia stata utile, soprattutto perchè i cambi di stagione ci porteranno presto a soffrire di secchezza da freddo e dovremmo davvero pensare di non trascurare le nostre mani.

Dalla vostra Chiara un saluto e...alla prossima recensione!

 

venerdì 4 settembre 2020

World Of Beauty, riassunto di una estate Calabrese

 


Bentornati sul blog perfettini dalla vostra skincare addict Chiara!

Spero di esservi mancata...come avete trascorso la vostra estate, avete deciso di viaggiare o di rimanere a casa?

Qualsiasi sia stata la risposta sono certa che, esattamente come da me in Calabria, il caldo non ha voluto abbandonarvi.

Per fortuna ho avuto con me a darmi man forte il trio DNA Broadspectrum per proteggermi dal sole ed il duo Shantala + Legs Care per difendermi dalle "botte" di caldo afoso!

Anche se qualcuno ancora c'è ed insiste nel lottare contro la realtà, prolungando la "vacanza" per godersi il mare settembrino, per la maggioranza di noi ormai l'estate si può dichiarare definitivamente terminata ( "perchè...quando era iniziata?!?" ), quindi posso darvi la mia definitiva e personale valutazione su tutti i prodotti di World Of Beauty che ho utilizzato in questi due mesi stilandovi anche una mia personale "lista dei preferiti".

Cominciamo...!!!


Stilo la mia personale lista dei "TOP 5" del brand partendo dalla nuovissima linea di solari DNA Broadspectrum, composta da 

  • Protezione solare SPF 50
  • Rescue MEDI B (docciashampoo)
  • Rescue MEDI C (crema lenitiva doposole)
Tra i tre, quello che ho stra-sfruttato e terminato ancora prima della fine dell'estate è stato il doccia shampoo MEDI B: profumo delicatissimo e che mi ricordava "vagamente" il mio tanto amato scrub al Neroli (che piaceva tantissimo anche al mio spocchioso gatto di famiglia...infatti ogni volta che uscivo dalla doccia non smetteva di annusarmi e far le fusa!) ed idratazione profonda. L'ho anche utilizzato per un paio di volte sui capelli come riportato da confezione, il capello risultava pulito e morbido al tatto ed il profumo anche qui persisteva per giorni...quasi come farsi una seduta di aromaterapia a domicilio! Ma non è stato solo il profumo a permettermi di terminare questo detergente, ma anche la sua azione estremamente lenitiva perfetta per la mia pelle (anche in estate) soggetta a dermatiti, psoriasi ed irritazioni.

Ho sempre sofferto fin da piccola di allergia all'acaro della polvere, poi sommatasi con allergia a graminacee, parietarie e fiori di ulivo...in estate il caldo ti obbliga a lasciare più pelle scoperta possibile e posso solo lasciarvi immaginare come tornavo a casa dopo essere stata in rifugio: non solo la tipica crisi di starnuti (che poi, con questa pandemia che non vuole andare via, sembrava di gridare ogni volta all'untore) e gli occhi rossi, ma anche le braccia (maggiormente soggette al contatto diretto con gli allergeni) piene di pruriginosi e fastidiosi puntini rossi e bolle gonfie.

Grazie a MEDI B che contiene Avena ed Orzo, ho potuto dimenticare nel fondo della mia borsa ogni sorta di antistaminico, perchè bastava che mi lavassi la zona irritata con il docciashampoo per sentire attenuarsi prurito ed infiammazioni.

Quando il caldo un poco si faceva meno pesante (sapete già da recensioni estive passate che in estate entro letteralmente in crisi perchè non sopporto nessun genere di crema o formula corposa addosso, perchè il mio viso/corpo lo rigetta all'istante) e pressante, andavo ad intensificare il trattamento con l'aiuto di MEDI C, anche per rinforzare un poco il fattore lenitivo e ripristinare l'idratazione. Questa estate è stata forse una delle poche dove posso affermare di non aver sofferto di secchezza (soprattutto zona gomiti, polsi e caviglie) perchè la crema è davvero idratante, corposa e ricca. Non sono riuscita a terminarla, ma sono stra-certa che durante la stagione autunnale (dove non fa nè troppo caldo e nè troppo freddo) potrò sfruttarla al meglio.

Fortunatamente, non ho neanche sofferto di scottature solari, grazie all'uso costante della SPF 50 che mi ha regalato un piacevole colore caramello omogeneo senza sorprese. Avevo timore che la confezione fosse piccola e che non mi bastasse per tutta l'estate...invece, sono quasi riuscita a terminarla ed ho potuto qualche volta anche usarla su mia sorella (ancora più mozzarella di me e totalmente restia all'abbronzatura) che è rimasta piacevolmente sorpresa (facendo confronto con altre tipologie di creme solari) come resistesse di più all'acqua, che non trasudasse, che proteggesse veramente dalle scottature (una volta si è dimenticata di spalmarsi la crema nella zona sotto il collo ed in solo due ore di esposizione con sole neanche eccessivamente alto -infatti andiamo solitamente al mare dalle 7 alle 9,30 di mattina- le si era creato uno stacco abbastanza visibile tra la zona protetta dalla crema solare e la zona rimasta esposta senza fattore protettivo) e della potenza che possiede nel deviare tutti quei raggi che danneggiano ed irritano la nostra pelle causandone il precoce invecchiamento ed anche per più tempo rispetto alle altre creme solari che si trovano altrove. Il profumo è stupendo, odora di serra botanica, sembra di avvertire un concentrato di fiori e meraviglie sulla pelle...un odore che ti crea dipendenza e che vorresti sempre addosso.

Se questo trio è stato approvato...?!? ASSOLUTAMENTE SI!


Il Legs Care Gel mi ha accompagnata per tutto il mese di Luglio, periodo in Calabria a volte DAVVERO così afoso da non trovare sollievo neanche abbracciando il condizionatore d'aria, nel cercare di trovare un poco di sollievo: in rifugio, sotto i vestiti ( essendo aperta campagna dovevo stare in tuta ) mi ha permesso di avvertire meno caldo, meno fatica e non incorrere in spiacevoli gonfiori dati da stagni linfatici...la sera, mi permetteva ( esattamente come fa molta gente che si vaporizza la lavanda sul cuscino per dormire meglio...ecco, io usavo il Legs Care!) di addormentarmi subito, cullata dalla totale sensazione di assenza di caldo...sentivi le gambe "sfrigolare" di piacere, i muscoli rilassarsi, cullati dal mentolo...e da Zefiro, che ti soffiava leggere ventate di aria fresca per tutto il corpo.

Perchè si, non mi sono limitata ad usarlo solo sulle gambe, ma anche su braccia e collo (fidatevi, sul collo sentivi talmente freddo da far quasi male).

Mia madre, che soffre perennemente a causa di capillari fragili e vene varicose, totalmente restia di carattere nello "sperimentare" cose nuove, si è convinta ad usarlo (non potete neanche immaginare quanto son stata contenta quando mi ha chiesto di usarlo anche lei...significava che ero riuscita a "penetrare positivamente" il suo guscio) e ne ha parlato benissimo anche con le sue sorelle e parenti (altra vittoria schiacciante per una persona con un carattere chiuso e diffidente come il suo) tanto da trovarmi ad un certo punto a distribuire "campioncini prova" in giro.

Esito positivo 10/10.

Vi dico solo che mio zio l'ha rinominato "Il Santo Graal" 😂


Lo Shantala Body Lotion, invece, si sta rivelando un validissimo alleato in questo ultimo periodo che, per me, è iniziato subito dopo Ferragosto: sono in prova lavoro da quasi un mese e ciò mi costringe a rimanere per molte ore al giorno in piedi, senza fermarmi mai (a volte anche caricando pesi) e questo vuol dire, per una come me che è rimasta ferma per molto tempo (fermo incentivato anche dal periodo di quarantena) che tornavo a casa piena di dolori...della serie che, se mi andavo a stendere un attimo sul letto, poi non riuscivo ad alzarmi più!

Lo sto usando praticamente quasi tutti i giorni, soprattutto sulle caviglie, per riuscire ad arrivare comodamente e senza troppi "reumatismi" a fine serata. Quando mi è capitato di sentire i muscoli delle braccia assai pesanti o la zona lombare assai bloccata ed infiammata, mi è bastato spalmarne giusto un dito sulla zona interessata per provare subito un enorme sollievo. E' il mio prodotto TOP della stagione.

Se anche voi dovete stare assai tempo in piedi a causa del lavoro oppure vi ritrovate a fare lavori "faticosi" dove viene richiesto anche un notevole sforzo fisico (e di schiena) vi consiglio di non farvelo scappare.

Spero questa review vi sia stata di aiuto in previsione di qualche acquisto di inizio stagione, inoltre vi ricordo che è attivo un codice sconto che è INFWOB2019 che vi permette uno sconto di 20 euro su una spesa minima di 70 euro sia sul sito che presso i rivenditori fisici.

Alla prossima recensione!

martedì 18 agosto 2020

Regalare una rosa stabilizzata: scopriamo quando



Non è obsoleto né fuori moda, regalare dei fiori è importante sia per chi li dona, sia per colui o colei che li riceve. È un modo per dimostrare il valore che diamo a quel tipo di affetto o comunque di sentimento che ci lega, oltre che una vera e propria manifestazione di sé stessi. 
  
Ma quale fiore scegliere? 
 
Il mercato dei fiori offre tantissime soluzioni per ogni occasione : che si tratti di un anniversario, di un compleanno, o semplicemente di un gesto spontaneo, vi sono specie e colori diversi da riconoscere e da regalare. Fra queste, sicuramente le rose assicurano un particolare successo e veicolano un messaggio decisamente esplicito: il rosso è il colore della passione , il bianco è il colore che indica la purezza di un rapporto anche platonico; il giallo indica un sentimento di gelosia
 
Ma quale rosa scegliere affinché risulti duratura? 
 
Questa è praticamente la domanda del secolo: uno dei maggiori problemi legato ai fiori è proprio la loro durata. I fiori , anche quelli meglio mantenuti, tendono ad appassire e a rovinarsi nel tempo, rendendo il regalo decisamente poco duraturo e costringendo chi l'ha ricevuto ad abbandonarlo come un rifiuto. 
 
Rose stabilizzate 
 
La soluzione, in realtà, esiste ed è a portata di tutti coloro che intendono regalare una o più rose: le rose stabilizzate . Sono delle rose confezionate che subiscono una serie di trattamenti tali da risultare fresche praticamente in eterno. Ricordando il film Disney “La Bella e La Bestia” , la rosa stabilizzata rimane dello stesso colore e della stessa consistenza originaria anche molto tempo dopo aver operato l'acquisto. 
 
Quali confezioni per la rosa stabilizzata perfetta? 
 
Ciò che distingue una rosa stabilizzata rispetto ad un'altra, oltre le dimensioni e la brillantezza del colore, è la confezione che la contiene. Si può scegliere un barattolo o cilindro di vetro , una scatola finemente decorata o un cofanetto . Per scoprire le rose stabilizzate come idea per una bomboniera , un’idea potrebbe essere quella di visionare la pagina: https://fiori.aluisi.it/62-bomboniere-matrimonio
 
La rosa stabilizzata non è solo un fiore
 
Non si può parlare di una rosa stabilizzata come fosse un fiore qualsiasi, perché si tratta di una vera e propria promessa che nel tempo si mantiene tale.​ Regalando una rosa stabilizzata si sta anche apportando una piccola, ma significativa modifica all'arredamento interno di un luogo: la sua collocazione, infatti, può rendere un qualsiasi ambiente decisamente più caldo e sentimentale.
 
Regalare una rosa significa esprimersi 
 
Regalando una rosa stabilizzata, si esprime al meglio, un messaggio più o meno velato: la passionale rosa rossa stabilizzata , può essere un veicolo per una proposta di matrimonio che non ci si aspetta; oppure può accompagnare una fotografia di un tono familiare per ricordare una speciale occasione. E poi non occorre alcun tipo di cura : una rosa stabilizzata non ha bisogno di essere spuntata, lavata o innaffiata in alcun modo perché è circondata dalla propria atmosfera protettiva che massimizza la sua durata nel tempo. In generale, le occasioni per privilegiare l'acquisto di questo speciale pensiero, sono le più disparate, come quello di approfondire una speciale amicizia che nel tempo è diventata sempre più sincera e simbiotica (rosa bianca), oppure la manifestazione di un sentimento di affetto (rosa rosa), oppure ancora l'espressione di gelosia che possono attraversare un particolare periodo di un rapporto a due (rosa gialla) magari accompagnato da un bigliettino che esprima la voglia di superare questo momento di nervosismo. In ogni caso, una rosa stabilizzata, è una certezza sia per la sua estetica decisamente migliore rispetto a quelle prettamente fresche, sia per la sua durata notevole nel tempo.

venerdì 7 agosto 2020

Quando l'INCI non era un problema: Bon Bons Malizia

Bentornati sul blog perfettini dalla vostra skincare addict Chiara!

Quante di voi hanno un passato "buio" della skincare da raccontare?
Certamente anche io!

Vi siete mai messe a rovistare nei vostri vecchi beauty di infanzia alla ricerca di qualche reperto storico "sopravvissuto" al decluttering selvaggio...?!?

Io si, ed ho scoperto qualche chicca davvero unica che inaugurerà questa mini rubrica mensile (limitata a questa stagione estiva) di un appuntamento al mese, dal titolo "Quando l'INCI non era un problema", per ridere insieme di quelle gaffes nei nostri acquisti che MAI ci sogneremmo di ripetere oggi e dei controsensi del mondo makeup e skincare a distanza di 30 anni...ed anche oltre.

TERZO APPUNTAMENTO: BON BONS MALIZIA

Il nostro terzo ed ultimo appuntamento con questa rubrica vede come protagonista un "profumino" che forse tutti voi avete avuto almeno una volta nella vita sui vostri scaffali della cameretta o del bagno: le fragranze Bon Bons della Malizia!
Fruttati, dolci, speziati... se ne potevano trovare di infiniti colori e di infiniti gusti; ricordo che, tra le mie coetanee, quello che andava a ruba era principalmente "milk cake" (ricordo ancora la confezione: bianca e turchese con il tappo coordinato e dei motivi a nuvoletta a decorare la confezione).

Io "cedetti" alla tentazione intorno ai 17-18 anni, per colpa del mio fidanzato che, annusandolo una volta, disse che gli piaceva tantissimo il profumo...lui andava matto per le pesche, quindi lo comprai essenzialmente per lui 😂

Analizziamo insieme l'INCI:
  • Alcohol Denat
  • Aqua
  • Parfum
  • Dipropylene Glycol
  • Hexyl Cinnamal
  • Limonene
  • Linalool
  • Alpha-Isomethyl Ionone
  • Coumarin
  • Amyl Cinnamal
  • Benzyl Benzoate

Per mio gusto personale, invece, era troppo dolce e stucchevole, la sua profumazione non ricordava tantissimo la pesca quanto un frutto ignoto immerso nello zucchero e pronto per esser caramellato.
Ricordo anche che, avendo l'alcohol come primo ingrediente, nei mesi più caldi o dove accusavo una sudorazione leggermente più alta rispetto al mio consueto, mi irritava non poco e mi provocava fastidiose irritazioni.

Rispetto ai precedenti prodotti vintage riemersi dal mio cassetto, questo profumo è pieno per poco meno della metà; c'è stato poi un periodo dove, qualsiasi stagione fosse, risultava troppo dolce e veramente poco sopportabile e smisi del tutto di utilizzarlo.

Ma ci pensavate, che siamo le stesse persone che una volta indossavano tranquillamente questi prodotti e questi ingredienti sulla pelle, ed ora stiamo attente alla minima presenza di siliconi all'interno di una formula...?!?

Si conclude con oggi questa mini-rubrica che ci ha accompagnato durante tutta l'estate...ora non vi resta che godervi il mese di Agosto e, magari pensare che, questa rubrica vi ha lasciato qualche risata ed anche un poco più di consapevolezza.

Alla prossima recensione!

venerdì 31 luglio 2020

I fantastici quattro dell’estate: Vebix Phytamin protezione solare e doposole



Bentornati sul blog perfettin* dalla vostra skincare addict Chiara!

Questo venerdì parliamo ancora di solari e di protezione e lo facciamo con una linea davvero innovativa: si tratta della Phytamin F+E SunCare, una linea di prodotti dermocosmetici per proteggere e curare al meglio la nostra pelle soggetta alla esposizione del sole, ricca di attivi funzionali tutti di origine vegetale. 

La scelta di rivolgersi ad ingredienti di origine naturale è stata appositamente adottata per ridurre al minimo il rischio di allergie e meglio adattarsi a qualsiasi tipologia di pelle. 

IL BRAND

I laboratori di Vebix Phytamin hanno dato vita quest’anno ad una gamma completa di prodotti solari multifunzionali, ricca di filtri chimici fotostabili di ultimissima generazione combinati in sinergia con un filtro solare naturale.
Questa linea di solari è adatta sia a adulti che a bambini, garantendo una protezione a tutto tondo sia dai danni di photoaging dati dai raggi UVA, sia da scottature ed eritemi dati dai raggi UVB, ripristinando nel contempo la corretta idratazione cutanea senza dover rinunciare ad una piacevole e dorata abbronzatura.

Tutti i prodotti sono dermatologicamente testati e liberi da nichel e parabeni.

PRINCIPI ATTIVI DELLA LINEA
  • VITAMINA F: denominata anche “vitamina della pelle” grazie alle sue proprietà eudermiche che contribuiscono a migliorare lo stato della nostra pelle, contiene al suo interno una miscela di acidi grassi essenziali polinsaturi importanti affinché rimanga intatta la nostra naturale barriera lipidica; stimolano inoltre la rigenerazione cellulare a la sua corretta funzionalità fisiologica. La Vitamina F mantiene morbida ed idratata la nostra pelle e la difende naturalmente dalle aggressioni esterne
  • OLIO DI KARANJA BIO: riesce ad assorbire naturalmente e deviare i raggi solari UVA e UVB oltre ad avere proprietà antietà e lenitive.
  • BETAINA: molecola estratta dalla barbabietola, possiede spiccate proprietà idratanti, aumenta il turnover cellulare dello strato corneo e rinnova la cute rinfrescandola piacevolmente.
  • VITAMINA E: il tocoferolo acetato possiede una naturale proprietà antiossidante ed è in grado di stimolare l’attività dei ROS (radicali liberi), bloccando il sopraggiungere dello stress ossidativo che causa numerosi danni alle cellule, provocando il precoce invecchiamento cutaneo. Previene la formazione di rughe e macchie cutanee proteggendola dal fotoinvecchiamento.
  • OLIO DI SEMI DI CHIA: ottenuto dalla spremitura a freddo delle piante di chia, contiene il 62% circa di acido alfa-linoleico (ALA), acido grasso polinsaturo essenziale e capostipite degli omega-3; contribuiscono entrambi a mantenere una ottima idratazione della pelle ed a proteggerla dai danni dei raggi UV attraverso la riduzione di rughe e macchie cutanee.
  • POLVERE DI AMIDO DI RISO: efficace assorbente, usata soprattutto nelle formulazioni per la pelle sensibile, è anche protettivo ed idratante, svolgendo anche una azione rinfrescante e riducendo i rossori ed i pruriti.
  • SODIO FITATO: estratto dalla crusca di riso serve per aumentare elasticità ed idratazione cutanea, svolgendo inoltre azione seboregolatrice. 

SUN CARE 50+


Protezione solare nel pratico tubetto con tappo a clip indicata specificatamente per la protezione di pelli molto chiare e sensibili e per proteggere nei e lentiggini.
 Contiene al suo interno attivi funzionali quali
  • VITAMINA F
  • VITAMINA E
  • OLIO DI KARANJIA BIO
  • OLIO DI SEMI DI CHIA
  • AMIDO DI RISO 

Resistente all’acqua ma, per garantire protezione e stabile, se ne consiglia la riapplicazione soprattutto dopo lunghi bagni o dopo aver sudato con maggiore frequenza rispetto al normale.
 
SPRAY SOLARE CORPO SPF 30


Spray trasparente, profumatissimo, tocco secco ed a rapido assorbimento senza ungere, contrasta il fotoinvecchiamento, arricchito con filtro solare naturale, protezione ad ampio spettro che protegge sia dai filtri UVA che UVB, arricchito con complesso di estratti vegetali, dalla facile stendibilità e resistente all’acqua.

SUN CARE SPF 6



Da utilizzare su pelli medio/scure o con già presente una abbronzatura di base, contiene al suo interno un olio prezioso che ti aiuta ad accelerare l’abbronzatura prima, durante e dopo l’esposizione al sole. Contrasta contemporaneamente il fotoinvecchiamento, dall’effetto tocco secco per pelle idratata ed asciutta al tatto, senza alcool e resistente all’acqua.
Attivi funzionali:
  • VITAMINA F PER FOTOPROTETTORE
  • VITAMINA E PER L’ELASTICITA’
  • OLIO DI KARANJA BIO
  • SEMI DI CHIA
  • MENTOLO NATURALE
ACQUA REIDRATANTE LENITIVA


Contiene al suo interno (come secondo ingrediente in INCI) aloe vera, ideale da nebulizzare sulla pelle sia del viso che del corpo al termina di una giornata passata sotto il sole. Ha una formula leggera dal rapido assorbimento e contiene anche Vitamina F ed E per lenire ed idratare, donando anche una piacevole sensazione di freschezza.


LE MIE VALUTAZIONI

Sto usando tutti i prodotti della linea (eccezion fatta per la protezione bassa che utilizzerò ad abbronzatura avanzata) ma sto apprezzando in particolar modo le due protezioni solari: la 50+ la sto usando sul viso, sui tatuaggi e sui nei e devo dire che oltre ad apprezzare profumo e texture, non avverto durante l’esposizione la sensazione di pelle che trasuda (sapete che in estate non sopporto praticamente niente sul viso) o che brucia sotto ai raggi del sole, mentre sul corpo sto vaporizzando la protezione 30: adoro soprattutto che sia pratica da usare, che sia rapida ad assorbirsi e che mantenga anche sotto il sole più cocente una corretta temperatura corporea senza avvertire la sensazione di pelle che tira. Per chi cerca prodotti da farmacia di buona qualità adatti a tutta la famiglia, li consiglio vivamente. L’acqua idratante la sta usando, molto più di me, mio padre: spesso si dimentica di ri-applicare la crema solare (o addirittura di mettersela!) quando lavora in giardino sotto il sole, con conseguente irritazione soprattutto sulla schiena. La lozione lo sta aiutando a contenere irritazioni, spellature e pruriti fastidiosi.

Alla prossima recensione!