venerdì 26 giugno 2015

La pietà dell' acqua, il nuovo libro di Antonio Fusco



Non vi ho mai parlato di una mia passione, che mi ha trasmesso mia mamma e che ultimamente per mancanza di tempo e per pigrizia ho un po' abbandonato. Amo leggere i libri. Non ho un genere preciso anche perché vado a periodi. Sono passata dai libri smielosi tipo romanzi d'amore a veri e propri diari di guerra, non dimenticando i libri per nulla impegnati o addirittura i saggi "mattone" che se solo ci penso, mi vien da chiedere come ho fatto. La scorsa settimana ho chiesto ad amici di consigliarmi dei titoli di libri da leggere, visto che, dovrei (condizionale è d'obbligo) iniziare ad andare al mare. Al mare, mentre la gente passeggia sulla battigia,amo rilassarmi e leggere.
Un mio amico mi ha parlato di Antonio Fusco e di un suo libro, raccontandomi con enfasi un po' la storia, senza scendere nei dettagli per non rovinarmi la suspense. Allora ho deciso di informarmi e ho scoperto che  l'autore è un criminologo e funzionario della Polizia di Stato e ha già scritto un libro dal titolo "Ogni giorno ha il suo male". Ho deciso allora di leggere questo libro, per conoscere meglio l'autore e per capire se il suo genere possa in qualche modo piacermi. Non vi racconto molto del suo primo libro, se non che pur di sapere chi avesse ucciso la ragazza con una fascetta stringi-cavo intorno al collo, ho letto il libro in un giorno, dimenticandomi anche di andare a pranzare. Un Thriller/Noir davvero molto avvincente che mi ha fatto venire voglia di acquistare anche il secondo libro.




Il titolo di questo secondo libro di Antonio Fusco è La pietà dell'acqua. Ritorna il Commissario Casabona, con un nuovo caso da risolvere. E' stato ritrovato un uomo ucciso, con un colpo di revolver alla nuca, in un paese toscano che tutti conoscono con il nome di "il castagno dell'impiccato". Chiaramente al commissario Casabona risulta molto facile pensare  ad una vera e propria esecuzione, più che ad un omicidio qualunque. Dà inizio alle indagini, ma il caso gli viene sottratto dalla direzione antimafia. Nel frattempo in paese, dopo aver svuotato una diga costruita nel dopoguerra, è riemerso il vecchio borgo fantasma di Torre Ghibellina, con il suo cimitero, il suo antichissimo campanile e le sue casupole in pietra. La vita del commissario si intreccia con quella di Monique, una giornalista francese che sta in realtà indagando su una strage nazista avvenuta proprio in quel paese sommerso dalla diga. Tutto girerà intorno a questo dossier che parla di una catena misteriosa di omicidi. Un libro e una storia ambientata tra la Toscana e la capitale Francese, con una trama che rapisce e crea tensione ma anche voglia di scoprire come va a finire. Un libro che fa emergere la figura del Commissario Casabona, dal carattere un po' cinico ma allo stesso tempo pieno di umanità. Anche con questo libro, Antonio Fusco non delude i suoi fedeli lettori, questo perché il Commissario descritto nei libri è una sorta di Alterego dello scrittore, che costruisce le storie basandosi su dinamiche realmente vissute. Un libro, come il primo che crea abbastanza tensione per tutto il romanzo e che porta il lettore a voler arrivare all'ultima pagina, dove finalmente potrà tirare il fiato. o forse no!  Non vi racconto altro del libro, per evitare di diventare spoiler, resta però che questo libro mi è piaciuto tantissimo e che lo consiglio davvero.


Editore Giunti
Antonio Fusco 
Genere Noir
224 pagine

5 commenti:

  1. Anche io amo la lettura e anche se non disdegno niente leggendo qualsiasi cosa mi passi per le mani, ho però dei generi preferiti tra cui horror e fantasy. Il genere noir è anch'esso tra le mie preferenze, ragion per cui mi trovi molto incuriosita dalla lettura che suggerisci. Non ho mai letto nulla dell'autore Fusco, ma rimedierò partendo proprio da La pietà dell'acqua, mi intriga! Grazie per il suggerimento, sarà il mio libro dell'estate :) ciao

    RispondiElimina
  2. D'estate mi piace rilassarmi sotto l'ombrellone e trovo che la lettura sia un passatempo azzeccato. Mi pare di capire che La Pietà dell'Acqua ha una trama avvincente e mi intriga molto, per cui adesso me lo segno e lo acquisterò senz'altro... Grazie per avercene parlato! :)

    RispondiElimina
  3. Ciao, oggi sono capitata per caso su questo post. Mi piacerebbe molto leggere sia la pietà dell'acqua che il primo libro di Antonio Fusco. Grazie per il consiglio letterario.

    RispondiElimina
  4. Anche a me piace leggere, ma Antonio Fusco non lo conosco. Forse La pietà dell'acqua è un libro che potrebbe piacermi, lo cercherò domani in libreria.

    RispondiElimina
  5. Sono capitata per caso in questa tua recensione cercando informazioni sul libro La pietà dell'acqua di Antonio Fusco, consigliato da un conoscente. Potrebbe piacermi, la trama sembra coinvolgente.

    RispondiElimina

Se ti va, lasciami un commento.