martedì 11 giugno 2019

Dal sogno alla realtà. Intervista a Sara Gentile


Bentornati pefettini dalla vostra Chiara , oggi voglio inaugurare con voi una nuova rubrica che spero possa piacervi: la scoperta di piccole realtà, cosmetiche e non...!!!
Oggi voglio parlarvi di: cosmetici e make-up handmade.


Non darti e non avere mai limiti, perché essi ti impediscono di essere ciò che sei. Vai sempre oltre te stessa e non arrenderti mai”.

Così si ripete sempre Sara, dal suo laboratorio domestico, mentre produce da sé cosmetici e make-up.
Il percorso evolutivo di Sara è, a livello personale, un esempio di come la determinazione possa portare a grande soddisfazione individuale, se solo si ascolta il proprio cuore. Sara è una ragazza nata e cresciuta nel quartiere lido del Catanzarese, classe 1986, che ha sempre condotto una vita tranquilla e serena ma mai fino in fondo dedicata a quella che era la sua vera passione, la cosmetica naturale.
Ho avuto modo di conoscerla di persona e di chiacchierare un poco con lei, di provare e toccare con mano alcune delle sue creazioni, vedere la luce nei suoi occhi ed il suo sorriso allargarsi nel vedere il mio entusiasmo e la mia curiosità nel cercare di comprendere anche la persona dietro il cosmetico.

Mi racconta di lei:
<< Non è sempre stato così e non è stato semplice. Prima compravo prodotti in farmacia ed anche al supermercato, soggiogata dalla pubblicità e convinta che, se ne parli bene, è perché certamente quel prodotto funziona. Non mi sono mai davvero soffermata a capire la mia pelle e comprendere le sue esigenze, ad ascoltarla veramente; La pelle devi ascoltarla, perché lei a modo suo ti parla: se riesci ad entrare in comunicazione con lei e riesci a tradurre i segnali che ti manda, allora sarà tutto più semplice.
Durante i miei primi approcci alla cosmetica, i prodotti che usavo mi rendevano la pelle del viso sempre più grassa, capricciosa, piena di imperfezioni, con un imbarazzante aumento della produzione del sebo che alcune volte non riuscivo neanche a controllare; avevo la pelle del corpo sempre più secca, il colorito più spento, i capelli sempre più crespi ed indomabili. Ho sempre cercato di curare la mia alimentazione, sono arrivata anche a pensare che la secchezza della pelle fosse dovuta ad una scorretta idratazione, però mi sbagliavo. La verità era che non sapevo semplicemente amarmi e prendermi cura di me stessa a dovere, non sapevo pensare con la mia testa e mi affidavo ad una guida sbagliata: quella delle aziende votate solo a monetizzare e non a generare vere soluzioni per i consumatori. >>

Parlando di tipologie di pelle, ho notato in lei tantissima competenza nel saper individuare gli ingredienti più adatti ad una pelle secca, sensibile e fortemente reattiva come la mia, molto interesse nel volersi informare dei prodotti che utilizzavo, della mia beauty routine, così in me è scattata la fatidica domanda: come è nato tutto questo, quale è stata la scintilla che l’ha spinta a creare una sua linea cosmetica?

La sua risposta mi ha permesso di capire quanta passione ci fosse in tutto ciò che fa:

<< Tutto è nato mentre mi dedicavo al conseguimento di un attestato per diventare estetista: all’inizio pensavo solo di affiancarmi con le mie referenze a qualche studio professionale, però piano piano dentro di me la cosa è evoluta fino a portarmi a dove sono oggi. Da piccolina non sono mai stata stimolata a seguire le mie vere aspirazioni, le mie passioni sono state quasi sempre tenute assopite e soppresse anche dall’ambiente e dalle persone che mi circondavano, che non hanno mai creduto davvero in me ma anzi, molte volte cercavano di abbattermi e demoralizzarmi; nel mio piccolo, però, non mi sono mai fatta buttare giù veramente e fino in fondo perché poi un fatidico giorno ho scelto di prendere in mano la mia vita, credere nei miei sogni e cercare di renderli reali, vedere dove mi avrebbero portato.
Prima di capire quale fosse la mia vera strada, mi sono dedicata a tanti lavoretti occasionali, ho persino prestato servizio volontario per un anno all’interno dell’esercito, ma non mi sentivo mai tanto soddisfatta come quando mi avvicinavo al mondo della cosmesi e del benessere. Mi sentivo insoddisfatta dei prodotti reperibili sul mercato, che mi portavano ad un enorme investimento economico ma non mi davano alcun beneficio, nessuna tipologia di miglioramento. Ho deciso di mollare tutto e dedicarmi alla cosmetica, studiando presso la Kennedy School di Catanzaro: lì ho avuto modo di approcciarmi alla vera cosmetologia, a comprendere l’essenza di ogni ingrediente ed il loro giusto impiego per tipologia di pelle ed esigenza. Potevo rimanere ore a studiare senza mai perdere la voglia di imparare o la concentrazione, il mio bisogno di sapere andava ben oltre la stanchezza. Amavo tre anni fa questo mondo, da quando aprii il mio primo libro, lo amo ancora oggi e sempre di più. Anche oggi, mi affianco a tanti libri di chimica e cosmetologia, perché sono convinta che non si finisce mai di imparare e che ci sarà sempre quella occasione che ti permetterà di migliorare sempre di più. >>

Si è emozionata, qualche lacrima è scesa, qualche ricordo è affiorato con allegria:

<< Ci sono un paio di episodi che posso collegare sia alla mia passione per la cosmesi naturale, che alla nascita della mia linea di cosmetici fai da te.
Il primo è collegato al mio corso di estetista, mentre mi prestavo come modella per la mia professoressa dell’accademia, anche make-up artist: mi truccava usando prodotti molto leggeri ma assai performanti, che duravano tutto il giorno senza mai crearmi alcun genere di fastidio, di rossore, prurito o che mi portasse a manifestare una eccessiva produzione del sebo o il generarsi di imperfezioni. Ho cominciato a sentirmi meglio, ad avere più amore per me stessa, finalmente riuscivo a guardare il mondo a testa alta e vestita di maggiore sicurezza. Seppi che quei cosmetici erano naturali, molti li creava da sé, mettendo in pratica tutto ciò che aveva studiato: questo mi spinse ad ampliare le mie conoscenze non solo nella sfera della cura della pelle ma anche del trucco in generale.
Il secondo è collegato ad un esperimento in laboratorio mal riuscito: la mia professoressa provò a creare una crema base con solo tre ingredienti, ma qualcosa quella volta andò storto. Pur se con insuccesso, quella crema mal riuscita stimolò dentro di me la curiosità e la voglia di imparare e saperne sempre di più. >>

Ormai, una conversazione che divenne quasi una intervista, mi portò a chiederle se si ricordasse il primo prodotto fatto in casa ed i suoi primi esperimenti.

<< Ricordo con piacere il primo prodotto che produssi da sola, ricordo che all’inizio avevo anche paura di fallire e che, se fosse successo, questo mi avrebbe scoraggiata al punto da non credere più nelle mie capacità. Avevo bisogno di uno struccante, così provai a modificare la formula di un detergente viso delicato creando una base di burro di karitè e olio di cocco: fortunatamente l’esperimento riuscì con successo e da lì non mi sono fermata più. Ormai produco da me qualsiasi cosa, dai detergenti ai bagnoschiuma, fino ad arrivare allo shampoo, al balsamo, alla maschera viso e capelli ed anche al make-up.
Sto attenta agli ingredienti che uso, devono essere certificati e della migliore qualità; mi affido a siti di spignatto e materie prime affidabili come Flowertales ed AromaZone. Ora sono capace di produrre creme viso a base di acido ialuronico a vario peso molecolare e concentrazione, gel di aloe naturale, utilizzando attivi solo naturali e certificati. Il mio primo rossetto prodotto era di colore rosso, un bel rosso ciliegia, con all’interno vitamine e base di cera d’ape. Ho voluto aprire una pagina instagram dedicata ai miei prodotti proprio nel 2019, nonostante tutti gli anni di studio alle spalle, perché credo nel mio sogno e penso che diffondere un’etica più consapevole, volta anche all’evitare lo spreco, sia fondamentale. La natura sa darci tutto quello di cui abbiamo bisogno, basta solo avere tanta passione e voglia di imparare. >>


Apprezzo tantissimo Sara come persona e come cosmetologa, è un piacere conversare con lei ed è una fonte inesauribile di conoscenza. Ci siamo ritrovate non solo nella nostra passione comune, la cosmesi, ma anche nella vita. Mi ha gentilmente omaggiata di qualche sua creazione, curiosa di sapere come mi troverò : un blush e due ombretti in polvere libera con amido di mais, un bagnoschiuma da viaggio a base di aloe vera, olio essenziale di menta, olio di mandorle dolci e di cocco, un detergente viso con base emulsionante naturale derivante dall’olio di cocco, acido ialuronico, coenzima Q10, aloe e jojoba; l’omaggio che più tra tutti ho gradito e mi ha commosso è stato il rossetto, uguale al primo che Sara creò per lei con burro di karitè, olio di jojoba, cera d’api e vitamina E.
Inoltre, per voi lettrici del blog, con il codice Sara20 avrete possibilità di avere il 20% di sconto sul totale ordine.
Penso che lei sia una di quelle piccole realtà che andrebbe valorizzata, sia per la passione che traspare in ogni sua creazione, che perché è una persona dolcissima, una perla rara come poche se ne incontrano al giorno d’oggi.
La pagina Instagram che racchiude il suo lavoro per la cosmesi naturale fai da te si chiama @cosmesinaturale e dietro tutto questo c’è l’essenza di @sara.gentile86

Nessun commento:

Posta un commento

Se ti va, lasciami un commento.