venerdì 27 gennaio 2017

Monopoly Ultimate Banking Edition 2016


Se c'è una cosa che amo fare d'inverno è rinchiudermi in casa con gli amici e giocare con i giochi in scatola. Non avendo un genere preferito, l'importante per me è passare le ore in compagnia a ridere o a giocare a fare il detective con i giochi dove l'assassino è sempre il maggiordomo. (a volte anche a discutere sull'interpretazione del regolamento). Il mio gioco preferito è il Trivial Pursuit ma dallo scorso dicembre si è aggiunto anche il Cranium. Quest'anno inoltre alla mia collezione di giochi di società si sono aggiunte tante scatole nuove, che conservo maniacalmente nell'armadietto dei giochi. Oggi vi vorrei parlare proprio di uno di questi giochi comprati in occasione del black friday 2016.


Monopoly Ultimate Banking Edition

La nuova versione del 2016 di uno dei giochi di società più famosi al mondo, il Monopoly appunto, in una versione rivisitata che elimina completamente le banconote cartacee. Infatti a differenza del Monopoly classico, la versione Ultimate Banking Edition, è dotata di un POS e ai giocatori viene distribuita una vera e propria carta di credito contactless. L'idea è bellissima, ma ci sono tante pecche in questo gioco che non mi hanno permesso di apprezzarlo affatto, facendomi quasi abbandonare l'idea di giocarci, dopo un paio di partite. Vediamo bene il gioco, per poi parlarvi delle mie impressioni. 

Nella confezione abbiamo:

1 tabellone,
1 pos, 
4 pedine di plastica, 
22 case, 
49 carte (4 carte di credito, 22 carte proprietà, 23 carte evento), 
2 dadi


Il regolamento è differente dalla versione classica, infatti per quest'ultima bisognava semplicemente acquistare tre proprietà dello stesso colore, avendo così l'opportunità di poter costruire le case e gli alberghi, mentre nella versione Ultimate Banking il valore aumenta per tutte le volte che un giocatore capita sulla tua proprietà. Hanno tolto tante cose. Non ci sono più le 4 stazioni, che io amavo collezionare per estorcere il denaro ai giocatori che capitavano per caso sulle mie 4 caselle. Hanno tolto Società elettrica e Società Acqua Potabile. Hanno tolto imprevisti e probabilità dando spazio alle carte evento che sinceramente non sono emozionanti come nella versione classica. Ad esempio, nella versione classica, appunto, capitavi sulla tassa di lusso, pagavi e basta, qui paghi e decidi di andare in una casella a tua scelta (o restare sulla tassa di lusso). In questo modo, si toglie la magia di sperare nel lancio del dado giusto per capitare sul "Parco della Vittoria"  o "Viale dei Giardini" o su una qualsiasi proprietà che completa la serie colorata. Per tutti questi motivi, una partita può finire anche in 5 minuti. Mi è successo infatti, durante una delle mie partite, che un giocatore sia capitato sulla casella "paghi e scegli di andare su una proprietà a tuo piacimento" e che lo stesso abbia scelto di stazionare su Parco della Vittoria. Il secondo giocatore, tirando un numero doppio di dadi, è capitato proprio su Parco della Vittoria aumentandone il valore "catastale". Il terzo è capitato su Viale dei Giardini, aumentando così il valore sia suo che della proprietà dello stesso colore. Infine il quarto giocatore, capitato su Parco della Vittoria è andato in bancarotta.  A SOLO UN GIRO DAL VIA. Certo, credo che questo sia un caso su 1000, ma alla fine, visto che è successa, ho voluto raccontarla perchè la cosa non è stata per niente divertente. Sarebbe bastato, lasciare la cara e vecchia regola che per aumentare il valore delle case innanzitutto bisognava collezionare tutte le proprietà dello stesso colore e poi lasciare la scelta al giocatore se acquistare case o lasciare tutto così com'è guadagnando sulla rendita doppia che le proprietà dello stesso colore ti permettono di avere.  Invece la tua proprietà aumenta ogni volta che un giocatore ci mette piede e riduce il tempo della partita. Se possiedi tutte le proprietà dello stesso colore, il valore della proprietà balza al massimo, mentre se le proprietà dello stesso colore sono in possesso di 2 o più giocatori aumenta di 1 livello. Si è tolta la magia di barattare le proprietà, di fare l'asta, di stalkerare il tuo compagno per avere tutta la serie dello stesso colore. 



È vero che il grande difetto del Monopoly Classico era la durata eterna delle partite, ma secondo me passare da 48 ore per una partita a 48 secondi mi pare esagerato. Essendo tutto elettronico, le casette di plastica servono solo come un promemoria nostro, perché in realtà calcola tutto il pos, quindi non hanno alcuna utilità. Hanno tolto gli alberghi. Le carte evento sono interpretative, a differenza degli imprevisti e probabilità, che ti facevano gioire o sudare freddo quando capitavi su determinate caselle. Nella versione classica vinceva chi mandava in bancarotta tutti. Nella versione 2016 vince chi ha più soldi e proprietà nel momento esatto in cui un giocatore va in bancarotta per primo. Non mi piacciono le pedine in plastica, e non mi piace neanche l'idea delle casette dello stesso materiale, che non sono per nulla carine come quelle in legno della vecchia versione. Un'altra cosa davvero sconveniente è aver inventato il pos a batterie, senza l'indicatore del livello di carica delle stesse. E allora se nel bel mezzo della partita le batterie sono scariche, si spegne il pos non memorizzando i progressi. Mi piace il tabellone ultra moderno dal colore nero molto elegante e mi piacciono i due dadi più grandi anch'essi neri. 




Ho apprezzato l'idea di aver eliminato le banconote che facevano perdere parecchio tempo al banchiere di turno, ma bastava lasciare lo stesso regolamento del Monopoly Classico o modificare giusto qualcosa. Stravolgerlo del tutto non è stata una mossa carina. Io l'ho acquistato con gli sconti dedicati al black friday pagandolo circa 20 euro ma il suo prezzo è di circa 40 euro online e nei negozi di giocattoli. Sinceramente per quella che è la nuova versione non spenderei affatto questa cifra. 

3 commenti:

  1. Anche a me piace giocare a Monopoly ma non conoscevo la nuova variante. Vista la tua esperienza il prezzo mi sembra veramente esagerato. Peccato.

    RispondiElimina
  2. Adoro il Monopoly e dopo aver ceduto alla versione Junior devo dire che anche questa mi attira tantissimo. Resta un gioco coinvolgente e piacevole per tutta la famiglia !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me non è piaciuta questa versione. :)

      Elimina

Se ti va, lasciami un commento.