giovedì 5 marzo 2015

Chémeìa. Happy Feet Kit per il benessere dei nostri piedi

Non so se ricordate, ma tempo fa scrissi un post su un mio problema al piede che ho risolto da poco. Vi racconto tutto così, per far capire la storia un pò anche a chi non ha letto il post passato. Due anni fa, nonostante le ciabattine di plastica, ho beccato un fungo ad entrambi i piedi, andando in piscina (Ignoro se sotto la doccia o a bordo vasca). Difficile in realtà con precisione, stabilire il luogo perché in quel periodo frequentavo anche la palestra, ma mi viene molto più facile credere che sia dovuto alla piscina, perché anche un'altra ragazza che frequentava il corso di nuoto con me, ha avuto lo stesso problema. Inizialmente si trattava di una bolla sotto il piede, che ho curato con una pomata vendutami da un farmacista. La bolla era scomparsa, ma con i primi caldi è arrivata la spiacevole sorpresa, una macchia rossa abbastanza grande da coprire una vasta area della pianta del piede. Ho messo la solita pomata e sembrava che fosse tutto sotto controllo. Una sera, decido di togliere lo smalto ai piedi, per metterne uno di un colore differente e appena avvicino l'acetone alle dita, mi accorgo che qualcosa non andava. Parte dell'unghia dell'alluce si "sfarinava", lasciando una zona senza unghia e l'altra zona di un giallo scuro quasi marroncino. Inizialmente pensavo fosse stata una sorta di reazione allergica allo smalto. Ho ipotizzato, la scarsa qualità della base, o addirittura dello smalto colorato messo dopo la base trasparente. Poi ho pensato fosse solo un problema di ingiallimento dell'unghia dovuto al colore verde dello smalto. Chiamo il podologo ma lui non poteva prima di 3 giorni. Ho spiegato la situazione e mi ha detto che per lui era una micosi. Presa da altre cose, ho pensato di rimandare il podologo. Nel frattempo ho smesso di andare in piscina. Dopo una settimana mi sono ritrovata con l'unghia dell'alluce con una macchia bianca, la pelle screpolata tra le dita e dei micro taglietti tra un dito e l'altro e un forte prurito tra le dita dei piedi. Corro dal podologo che mi da la diagnosi a vista d'occhio. "Piede d'atleta". Per una come me, scrupolosa al punto di avere, le ciabatte da piscina, le ciabatte da doccia e le ciabatte da spogliatoio e che cerca in tutti i modi, anche facendo l'equilibrista, di non sbagliare ad appoggiare il piede a terra, una vera e propria doccia gelida questa diagnosi.
Mi ha dato la cura giusta da fare e dei consigli per evitare la recidiva. Prima di parlarvi della cura, vorrei parlarvi di questa Patologia.


Piede d'Atleta

Il piede d'atleta,anche conosciuta come Tigna del Piede è una patologia contagiosa causata da un fungo. Si classifica tra le dermomicosi (micosi della pelle) e colpisce la pelle priva di peli. Si tratta di una malattia, che anche dal nome stesso, colpisce con molta frequenza coloro che praticano sport e frequentano centri sportivi o docce promiscue. Il contagio infatti avviene attraverso il contatto della pelle con i piccoli frammenti che il "malato" disperde nell'ambiente. Il contagio può avvenire anche attraverso oggetti utilizzati da persone con questa patologia. I microorganismi che causano questa Tigna, si sviluppano e trovano ambiente ottimo per la proliferazione, in zone caldo umide a amano annidarsi in zone chiuse, come per esempio le scarpe che gli sportivi indossano ogni giorno. Spesso, i fattori di rischio per il contagio sono da ricercare anche in predisposizioni familiari ma quasi sempre sono dovuti a:

-Cattiva traspirazione del piede
-Accumulo di umidità
-Abitudine di camminare scalzi in luoghi promiscui
-Abitudine di fare la doccia scalzi in luoghi promiscui
-Abitudine a non utilizzare tappetini negli spogliatoi
-Calzature non traspiranti
-Indebolimento delle difese immunitarie
-Soggetti debilitati con scarse difese immunitarie

I sintomi sono quelli che ho descritto sopra ma vorrei elencarli in modo più specifico

Eritema, cute arrossata e pruriginosa, ispessimento cutaneo, formazioni di vesciche sulla pianta del piede,desquamazione  e prurito tra le dita dei piedi, unghie deboli che perdono il colore naturale e piedi maleodoranti.

In caso di uno o più sintomi è sempre consigliato sentire un parere di un podologo, di un dermatologo o del proprio medico.  Il mio podologo mi ha dato prima la cura da fare e poi mi ha dato dei consigli da utilizzare. 

-Lavare con cura i piedi e asciugarli con scrupolosità
-Tenere i piedi sempre asciutti 
-Liberarli appena possibile dalle scarpe e dalle calze almeno in casa
-Utilizzare polveri antifungine nelle scarpe 
-Utilizzare ciabatte in luoghi promiscui.
-Utilizzare calze traspiranti e di colori chiari
-Utilizzare creme che controllino la sudorazione del piede
-Non utilizzare scarpe umide 
-Lavare in acqua bollente le calze 

Io appena ho scoperto di avere questa patologia, ho chiesto alla proprietaria della struttura di disinfettare i pavimenti e le docce, per evitare di contagiare altra gente. La cura è durata parecchio e per fortuna ha avuto i suoi risultati. Un mese fa però, i primi sintomi. Essendo pronta al peggio, ho chiesto al mio podologo di visitarmi. Per fortuna era un falso allarme. Mi ha consigliato però di utilizzare qualcosa per prevenzione e che mi tenesse il piede asciutto. Ho voluto evitare, le solite pomate e mi sono dedicata ad una ricerca online. Ho trovato un kit di Chèmeìa che faceva al caso mio. Prima di acquistarlo ho voluto parlarne prima con gli esperti di questo brand e poi con il mio podologo di fiducia. Vediamo insieme questo kit
HAPPY FEET KIT è un cofanetto creato per il benessere del piede contenente Happy Feet Lotion da 15 ml e Happy Feat Cream da 150 ml. Dedicato a chi ha problemi ai piedi, a chi pratica sport e chi ha problemi nel camminare.


Happy Feet Lotion è una lozione studiata per i piedi irritati, per chi soffre di piede d'atleta, per chi fa uso smodato di scarpe ginniche e per chi ha l'unghia incarnita. La sua texture è completamente liquida, con il profumo medicamentoso e mentolato e il suo colore giallo, con un pratico contagocce. Io lavo i piedi con il detergente specifico, poi li asciugo scupolosamente ed applico qualche goccia di questa lozione, insistendo tra le dita dei piedi e sulle unghie. Lascio il piede un pò all'aria aperta.


Mezz'ora prima di uscire applico Happy Feat Cream che è una crema studiata per dare morbidezza ai piedi, ai talloni e in caso di callosità. Si usa anche in caso di piedi stanchi e doloranti e per controllare la sudorazione del piede. Ottimo come prevenzione della micosi e del piede d'atleta. Consigliato a chi fa un uso continuativo delle scarpe ginniche o poco traspiranti. La sua texture è cremosa, soffice e fresca. Profumo medicamentoso leggermente mentolato e dal colore marrone. Non unge, non appiccica e lascia i piedi freschi e asciutti anche parecchie ore dopo l'applicazione.


I miei piedi da quando utilizzo questo kit sono molto più sani. Per di più, prima sentivo la necessità di lavarli più spesso, adesso, mi basta lavarli due volte al giorno e non avere la sensazione di piedi umidi anche stando fuori tutto il giorno.



Per tutte le info Chémeìa

18 commenti:

  1. Io adoro coccolare i miei piedi:) Faccio un sacco di pediluvi e metto sempre la crema:) Questi prodotti non li conosco adesso vado a dare un occhiata al sito baci

    RispondiElimina
  2. I funghi sono davvero fastidiosi, i trattamenti per rimuoverli sono spesso lunghi e a volte neanche molto incisivi, Chemaia mi è nuova come Azienda ma credo che mi informerò sui loro prodotti, anche io incorro spesso in funghi regalati dalla piscina che rendono i miei piedi poco attraenti e a volte anche doloranti. Grazie per i preziosi suggerimenti e la corretta esposizione su cosa sia la micosi del piede e la causa, spesso troppa gente incorre nel luogo comune che fungo significhi poca igiene, niente di più sbagliato!!!

    RispondiElimina
  3. Mio figlio Luigi ha beccato il fungo a Karate. Nonostante la cura topica e anche la cura presa per via orale(che gli hanno creato nausea e capogiri), ogni tanto sbuca la recidiva. Il problema più grave è il cattivo odore. Devo provare con happy feat di chemeia.Spero di risolvere, grazie. Manu

    RispondiElimina
  4. Amo curare i miei piedi e questi prodotti sono una novità per me, mi incuriosiscono molto ed ho deciso di provarli, visito il sito.

    RispondiElimina
  5. sembrano prodotti molto buoni, io sto in piedi h24 e sono tentata di provare qualcosina *_*

    se ti va passa da me sinfonie d'una giovane stella

    RispondiElimina
  6. Le micosi sanno essere davvero fastidiose e delle volte risolverle non è tanto semplice, specie per via delle recidive. La prevenzione prima di tutto, anche se poi chi frequenta piscine, docce e spogliatoi è comunque a rischio, beccarsi i funghi della pelle è molto facile. I prodotti Chémèia sembrano essere ottimi e dare una grossa mano per contrastare il problema. Assolutamente da prendere in considerazione. Ciao!

    RispondiElimina
  7. Mamma mia non mi ci far pensare! Anche a me venne il piede d'atleta in palestra, me ne sono resa conto dopo parecchio tempo. All'inizio era prurito tra le dita dei piedi con pelle molliccia, credevo di non aver prestato particolare cura ad asciugare dopo la doccia, poi il prurito ha lasciato spazio alle bolle fastidiose e al rossore molto esteso. E' stata una vera battaglia debellare questa micosi, uscita in autunno con le calzature chiuse, prova a immaginare... Avessi saputo subito della linea Happy Feet Chémèia, avrei risolto il problema in modo naturale ed efficace.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io con mio figlio sto passando le pene dell'inferno. Considera che devo lavare i suoi calzini separati dagli altri dei suoi fratelli. E non basta di pomate e pillole. Le palestre però dovrebbero iniziare ad usare disinfettanti seri, dopo ogni corso.

      Elimina
  8. Ciaooo! conosco molto bene questo brand Chèmeìa, ha dei prodotti davvero molto interessanti per risolvere qualunque tipo di problema.
    Li adoro.
    Buona giornata
    Baci Ilaria

    RispondiElimina
  9. Brava, diciamolo che hai voglia a tutelarti con mille ciabatte e lavarsi duemila volte, i funghi sono un nemico insidioso molto difficile da combattere. Anche a me è successo proprio in piscina ed oltre che fastidiosi furono dolorosissimi.
    Mi segno il nome di Chemeia Happy feet, non sia mai dovesse accadermi ancora, stavolta sarò preparata.

    RispondiElimina
  10. Che problemino scomodo , meno male che hai trovato questi prodotti Chèmeìa, ne ho sentito parlare molto bene di questo brand, vorrei provare alcuni dei loro prodotti.

    RispondiElimina
  11. Che fortuna aver trovato questa recensione....sto giusto impazzendo con le micosi ai piedi ed alle unghia di mia figlia e mio marito. Credo abbiano preso questa malattia in piscina qualche mese fa e da allora non abbiamo trovato ancora un valido rimedio. Se con questi prodotti Chemeia Happy Feet ti sei trovata bene voglio assolutamente acquistarli.

    RispondiElimina
  12. Che fortuna aver trovato questa recensione....sto giusto impazzendo con le micosi ai piedi ed alle unghia di mia figlia e mio marito. Credo abbiano preso questa malattia in piscina qualche mese fa e da allora non abbiamo trovato ancora un valido rimedio. Se con questi prodotti Chemeia Happy Feet ti sei trovata bene voglio assolutamente acquistarli.

    RispondiElimina
  13. Ho avuto un episodio di Tigna pedis qualche anno fa, paradossalmente me l'aveva attaccata un cane di un amico (era estate, portavo i sandali), non sapevo cosa fosse e inorridii quando vidi quella piaghetta sul piede (bruciava tantissimo!). Dovetti ricorrere a farmaci antimicotici, a sapere che esistesse un metodo più naturale come Happy feet l'avrei scelto di certo.

    RispondiElimina
  14. I funghi nei piedi sono terribili! Io ho sempre tanta paura di prenderli al mare ma per fortuna non vado nelle piscine e nelle docce utilizzo sempre le ciabattine... Insomma, cerco di stare molto attenta! Questi prodotti che ci hai presentato sembrano molto validi, ti ringrazio per avercene parlato! Io utilizzo spesso le creme per i piedi, soprattutto d'estate quindi proverò anche questa.

    RispondiElimina
  15. Curare i propri piedi è importante, non tutti lo fanno... Io personalmente mi prendo sempre cura del mio corpo e quindi ti ringrazio per averci parlato dell'Happy Feet Kit.

    RispondiElimina
  16. effettivamente delle cattive abitudini possono comportare delle problematiche ai piedi molto fastidiose, questo Happy Feet Kit di Chemeia è un ottimo rimedio per ridare morbidezza ai piedi

    RispondiElimina
  17. Ho sofferto di piede d'atleta da adolescente quando ero ginnasta. Il dolore era di quelli che vorrei dimenticare ma non ci riesco. Mia figlia Eutilia adesso fa ginnastica artistica proprio come la mamma. Quasi quasi mi porto avanti e le faccio utilizzare happy feet di Chemeia. Grazie

    RispondiElimina

Se ti va, lasciami un commento.