mercoledì 14 maggio 2014

Spaghetti con cime di rapa con olio extravergine d'oliva Trevi



Ciao a tutti,
certo che il ritorno da Londra mi ha scombussolata non poco e per di più, più dico "mi devo mettere a dieta" e più i miei amici mi invitano a cene improbabili. Va beh. Quest'anno al mare vado col burqini o addirittura vado a farmi le vacanze in montagna. Nonostante tutto, questo è un periodo un pò di fretta. Ieri a pranzo se ci fosse stato il mio nutrizionista sarebbe morto d'infarto. Ho iniziato a mangiare alle 13:45 e alle 13:49 ero già per strada con i denti perfettamente lavati. E mica ho mangiato poco. Spaghetti con la pancetta in bianco e seppia arrosto al nero di seppia. Va beh, ieri è andata così. Oggi per esempio mi sono seduta a tavola alle 13 e mi sono alzata alle 15. Può capitare che ci siano giornate un pò più caotiche di altre ma una cosa è certa, la mia sveglia non suonerà mai prima delle 10. Perchè immagino già, un giorno, quando ci saranno bimbi in casa, quante nottate e quante levatacce all'alba, quindi.. perchè non approfittare? Va beh, a parte gli scherzi. A volte penso che mi sarebbe piaciuto crescere con un educazione più rigorosa, ma non ci posso fare nulla, sono nata proprio perfettamente imperfetta. Non si può parlare di educazione, perchè se no non si spiegherebbe come mai mia sorella che è un pò più grande di me, sia perfettamente perfetta. Lei per esempio quando cucina non appoggia mai il cucchiaio sul coperchio, ed io invece lo appoggio sempre là sopra. (non ha senso sporcare un piatto o un poggiamestolo ma va beh). A parte questa breve, mica tanto, parentesi parliamo di cibo. Lo so che vorreste da me foto con piatti perfetti tipo gli chef stellati o le riviste di settore, ma non posso farci nulla, io sono così. Il mio blog è fatto così. Io quando vedo i blog degli altri impazzisco ogni volta, perchè mi piacerebbe essere così perfetta, con foto così perfette, ma poi, conoscendo i miei lettori penso che deluderei qualcuno. Perchè i miei lettori sono un pò come me. Mangiano nei piatti spaiati e anche un pò rotti,perchè quelli del servizio buono lo tengono in cartoni o in cristalliere che non aprono mai. I miei lettori sono quelli che mangiano i crostacei ed il pollo con le mani e che riempiono i piatti di pasta con il mestolo senza dover pulire il piatto con la carta, il sugo schizzato. Questo non voglio dire che i miei lettori siano zozzi ma semplicemente veri e alla mano come me.  Perchè poi io ci provo a fare le foto artistiche ma vengono fuori degli obbrobri inguardabili. Perchè lo dice il mio titolo stesso: quando hanno distribuito la creatività io dormivo!

                                         



Però a casa mia chiunque sia venuto a mangiare non si è mai lamentato, anche perchè a furia di pasticciare mi lavo le mani così tante volte che le rendo sterili, e uso così tante ciotole e ciotoline che non ho spazio contaminato. Chi mangia da me, lucida i piatti con il pane della scarpetta  e ci ritorna ogni volta volentieri. Certo, sarebbe bello presentare loro un piatto con Un raviolo, un goccio di sugo e i fiorellini di campo, ma ahimè chi mangia a casa mia è affamato e i piatti decorati me li lancia dietro. Per questo ora vi presento la carrellata con gli ingredienti... poi potete provare a rifarli e decidete voi se utilizzare i fiori di campo per decorare il piatto.



Spaghetti con le cime di rapa.

Ingredienti per 4 persone: 
500 g di cime di rapa 
2 cucchiai di olio extravergine di oliva Trevi 
2 spicchi di aglio 
350 g di pasta tipo spaghetti 
Peperoncino qb 
Sale qb 








Preparazione

Pulire le cime di rapa selezionando soltanto i fiori e le foglie più tenere. Lavare abbondantemente sotto acqua fresca corrente (consiglio di utilizzare uno scolapasta per eliminare eventuali residui di terra) 
In una capace padella mettere l'olio extravergine d'oliva Trevi, l'aglio spellato, un pò di peperoncino in polvere. Accendere il fuoco e far dolcemente dorare l'aglio e e il peperoncino (io ho utilizzato olio santo). 
Portare a bollore l'acqua per la pasta, salarla e buttare le cime di rapa. Puntare il timer a 7 minuti dalla fine della cottura, quindi buttare gli spaghetti. Portare a fine cottura, quindi scolare. 
Accendere il fuoco sotto la padella con aglio, olio e peperoncino e mettervi la pasta. 
Saltare la pasta a fiamma vivace nella padella del condimento per un paio di minuti, girando di frequente. 


Io purtroppo avendo quasi sempre bambini a pranzo da me, preferisco fare la versione con olio crudo per loro mentre l'olio con aglio e peperoncino in un pentolino piccolissimo che verso direttamente sulla pasta. Voi seguite la ricetta originale (se volete aggiungete un'alicetta soffritta).








Per questa ricetta ho utilizzato Olio Extravergine D'oliva Trevi scegliendo la varietà Famiglia perchè il suo gusto è leggermente fruttato, corposo,leggermente ma piacevolmente piccantino. Quest'olio viene prodotto da olive raccolte a mano, nel periodo tra ottobre e novembre. Ottenuto per estrazione a freddo. Questo olio lo preferisco sia quando preparo la pasta con le verdure, che quando devo preparare altre ricette dove è più adatto l'olio fruttato e corposo, come per esempio insalate e zuppe di legumi.


Per tutte le info su quest'olio: Olio Trevi


Seguiranno prossimamente:

-Ricetta pasta e patate con olio extravergine d'oliva Elite Trevi 

-Ricetta spaghetti alla gricia con olio extravergine d'oliva Elite Trevi


Vi lascio però le foto della mia cena di stasera :) 





Salsiccia in padella con peperoni arrosto 

42 commenti:

  1. Un Olio nuovo non conoscevo questo brand e vista la magnifica riuscita dei tuoi spaghetti, sarà sicuramente eccellente ^^

    RispondiElimina
  2. Utilizzo anch'io quest'olio che trovo molto gustoso e delicato,ideale sia crudo che cotto, davvero buono!

    RispondiElimina
  3. a vedere la tua ricetta così invitante e deliziosa direi che quest'olio sicuramente è molto genuino e di ottima qualità!

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  5. Anche io cucino spesso la salsiccia in padella con i peperoni, e sono proprio buoni, poi con l'aggiunta di questo olio il buon sapore e garantito!

    RispondiElimina
  6. Utilizzo quest'olio sempre a crudo, non ti dico che gusto sopra la caprese! devi assolutamente provarlo cosi a crudo!

    RispondiElimina
  7. Gli spaghetti che hai preparato mi tentano non poco, al verde sicuramente ottimi anche grazie all' Olio Trevi che hai utilizzato, complimenti e grazie della bella ricetta!

    RispondiElimina
  8. Mh buoni i tuoi spaghetti ,con l'olio trevi sarà riuscita benissimo questa spaghettata!

    RispondiElimina
  9. mamma mia che buoni gli spaghetti con cime di rapa, l'olio trevi non lo conoscevo ma ha un ottimo colore chissà che profumo sul tuo piatto

    RispondiElimina
  10. Che bel piatto!!! Quest'olio mi è nuovo mai sentito prima..visiterò il loro sito!!!

    RispondiElimina
  11. Ottima ricetta, l'olio che hai utilizzato deve essere di alta qualità, in una buona uscita per i nostri piatti ritengo che l'olio abbia una grande responsabilità, se è ottimo la ricetta riesce sicuramente bene!

    RispondiElimina
  12. Non conoscevo questo marchio ne quest' olio ma credo che potrebbe fare al mio caso. Visiterò il sito e metterò il link tra i preferiti per portare sulla mia tavola qualità e gusto.

    RispondiElimina
  13. Non ho mai provato a fare la pasta con le cime di Rapa, proverò.. ottimo l'olio extravergine d'oliva Trevi, me ne hanno parlato molto bene

    RispondiElimina
  14. Conosco l'olio Trevi ed è eccezionale! Specie l'olio Elite, leggero ma dal gusto deciso. Amo le cime di rapa e le avrò mangiate in mille modi ma con gli spaghetti mi mancano... abbinate con salsiccia è la morte loro, ma vedo che hai preferito mangiarla a parte.. ma va bene uguale. Attendo le altre tue ricette. Ciao

    RispondiElimina
  15. wow, mai avrei immaginato le cime di rapa con gli spaghetti, ma mi ispirano tantissimo. potrei pensare di farle sabato con i miei ospiti pugliesi. La responsabilità è tua :)

    RispondiElimina
  16. Ho provato l'olio Trev a casa da un'amica a cena e mi è piaciuto molto anche solo sul pane. Non ho mai provato gli spaghetti con le cime di rapa, da provare assolutamente!

    RispondiElimina
  17. Da buona meridionale conosco questo squisito piatto, e ti confesso che ne vado matta!!
    So bene quanto sia importante l'olio in una ricetta come questa, ed anche in cucina in generale.
    Per cui non mi resta che provare questo che hai recensito di tu!!

    RispondiElimina
  18. Che bella questa ricetta e chissà che buona! Mi hai fatto venire una fame che non ne hai idea, sei stata proprio brava in questa preparazione, brava!!!

    RispondiElimina
  19. bellissima la tua ricetta e questo olio deve essere buonissimo, per me è una novità perciò cerco maggiori informazioni sul sito,grazie!

    RispondiElimina
  20. un piatto tipico delle nostre zone, davvero molto appetitoso ed invitante, grazie anche ai prodotti genuini che hai utilizzato per realizzarla!

    RispondiElimina
  21. L'olio extravergine è alla base della mia cucina e dona sapore e qualità alle mie ricette, come nella tua gustosa pasta nella quale l'olio di qualità fa la differenza.

    RispondiElimina
  22. mamma mia che bel piatto, a me piacciono tantissimo le cime di rapa, conosco meno l'olio trevi che hai usato per il condimento, vado a consultare il sito, ciaooo

    RispondiElimina
  23. eh si, quando un olio è buono il condimento può esser anche semplice che rimane comunque ottimo!

    RispondiElimina
  24. La pasta con cima di rapa è una delle ricette classiche della cucina mediterranea, ma è anche una di quelle che si mangia sempre volentieri ed inoltre il sapore dell'olio in questa ricetta è fondamentale e fa la differenza.

    RispondiElimina
  25. L'ho fatta anche io la pasta con le cime di rapa ;) è un piatto buono e semplice. Il condimento è fondamentale ed un buon olio dà quel tocco che rende un piatto delizioso. Il marchio trevi non lo conoscevo ma lo comprerò sicuramente per provarlo per le mie cucine.

    RispondiElimina
  26. Io lo uso, è delicato e completa il piatto. Questi spaghetti devono essere strepitosi

    RispondiElimina
  27. <3 hai fatto un menu completo :D favoloso :D

    RispondiElimina
  28. molto invitanti questi spaghetti con cime di rapa con olio extravergine d'oliva Trevi , un classico piatto pugliese che ho mangiato spesso durante le vacanze giù al paese, davvero ottimo l'olio Trevi, uno dei migliori mai provati

    RispondiElimina
  29. I miei parenti pugliesi mi parlano spesso delle famose orecchiette con le cime di rapa (una volta li ho mangiate a casa loro), gli dirò che adesso che ho la ricetta, me li preparo da me, anche se hai usato gli spaghetti (un tocco di originalità rispetto a loro non guasta mica!). L'olio a crudo è un'alternativa salutista che mi piace, ma solo in caso di olio veramente buono come Trevi.

    RispondiElimina
  30. Amo la pasta con le cime di rape un paitto ricco di gusto e tradizione l'utilizzo dell'olio è importante perchè deve esaltare il gusto senza coprirlo e questo vedo che l'ha fatto benissimo....mi sarebbe piaciuto provarli!

    RispondiElimina
  31. Sai che non ho mai mangiato la pasta con le cime di rapa??? ma dal risultato sembra proprio deliziosa, poi sembra anche leggera, e in questo mio periodo di dieta non posso osare tanto, però questo olio di alta qualità devo acquistarlo!

    RispondiElimina
  32. Mi hai fatto venire una fame che non ti dico cara Sonia con questa ricetta davvero succulente..le cime di rapa mi piacciono tantissimo e credo che si sposino molto bene con gli spaghetti..e poi tu ne hai esaltato ancora di piu' il sapore usando l'Olio Trevi che secondo me è il migliore in assoluto!!!

    RispondiElimina
  33. e beh dopo i bagordi londinesi era giusto rimettersi in riga con un alimentazione sana ed equilibrata come solo noi italiani sappiamo fare! questi spaghetti con le cime di rape.....sono fantastici...e che te lo dico a fare!Non conoscevo l'olio Trevi.....interessante.....vado a sbirciare il sito.

    RispondiElimina
  34. da pugliese con me non posso che adorare gli spaghetti con le cime di rape...che sono certa ci invidiano anche oltre Manica!!!! Mi manca pero' quest'olio, non l'ho mai provato ma se dici che merita cerchero' di acquistare qualche bottiglia!

    RispondiElimina
  35. Ho sempre preparato le orecchiette con le cime di rapa, non ho mai pensato agli spaghetti che sono il formato di pasta preferito da mio marito. In questi piatti semplici l'olio fa la differenza e quello che hai usato deve essere ottimo.

    RispondiElimina
  36. Per fare gli spaghetti con cime di rape l'olio dev'essere ottimo, altrimenti addio sapore :D. Da quel che vedo dalle foto l'olio trevi dev'essere buono, visto la consistenza.

    RispondiElimina
  37. Un piatto di grande gusto, le cime di rapa in famiglia le adoriamo! Ottima scelta per l'olio extravergine di Trevi, conosco e utilizzo e non lo cambio! A crudo, poi, dà il meglio di se, assolutamente.

    RispondiElimina
  38. Gli spaghetti con cime di rapa è un piatto che noi in famiglia adoriamo, bè anche per cena ti sei trattata bene :) d'altronde con un buon condimento come l'olio trevi non poteva essere altrimenti :)

    RispondiElimina
  39. hai presentato uno dei piatti buonissimi che offre la puglia, io ho uno zio che vive in provincia di Bari e quando vado sa che gli spaghetti con le cime di rapa devono far parte del menù, l'olio trevi non lo conoscevo, ma sicuramente da come ne parli deve essere ottimo

    RispondiElimina
  40. Cara Sonia ma tu lo sai che sei meravigliosa così come sei. E che a noi fameliche il fiorellino e la treccina di fili d'erba non saziano. Saran belli da vedere ma mica siamo mucche!! :-D Scherzi a parte, io adorlo la pasta con le cime di rapa, la faccio però con alici e peperoncino perchè l'aglio proprio non mi piace. Ma la versione con l'olio a crudo non l'ho mai provata. Ho provato invece l'olio Trevi a casa di una mia amica spoletina, ed è molto buono.

    RispondiElimina
  41. conosco benissimo gli spaghetti con cime di rapa, li ho mangiati moltissime volte nei miei frequenti viaggi in puglia, quello che non ho mai provato è l'Olio Trevi, sicuramente un olio extravergine di oliva che ha impreziosito la tua ricetta made in Puglia

    RispondiElimina
  42. l'olio e' un 'elemento importante nella nostra cucina.ogni piatto si arricchisce con la sua presenza.acquisto spesso questa marca d'olio perche' lo reperisco facilmente visto che e' delle mie parti

    RispondiElimina

Se ti va, lasciami un commento.