mercoledì 12 giugno 2013

Menù internazionale, internazionalista e peace&love



Non tutti sanno che la sottoscritta ama tanto la cucina italiana quanto la cucina del mondo. Non tutti sanno, per esempio, della mia dipendenza da involtino primavera e spaghetti di riso con le verdure senza uovo mangiate a forlì quasi ogni giorno, o delle mie serate al ristorante eritreo di Roma, o delle mie feste marocchine a suon di cous cous(non che possa amarlo). Per esempio quando mi trovo a Roma e vado di frettissima corro al ristorante indiano a prendermi il chicken tandoori o dal kebabbaro vicino alla sapienza a mangiare il panino con il felafel e l'hummus. SPETTACOLOOOO! Io amo la cucina degli altri posti. Amo un pò meno la cucina Francese o la cucina Giapponese ma è una questione di palato. In tutti i viaggi che ho fatto per esempio ho sempre voluto assaggiare i piatti tipici.  A praga ho assaggiato il Vepro-knedlo-zelo che è il piatto tipico boemo: Maiale, crauti bianchi e crauti rossi, e knedliky (gnocchi di pane tipo i canederli), la klobasa: salsiccia/salame da mettere nei panini. In Irlanda ho divorato zuppe di verdure tipiche e fish and chips. Amo lo zighinì, specialmente se Etiope. A Brescia divoravo il kebab nei vari kebabbari presenti ad ogni angolo. Penso che, la gente e la sua cultura la si può conoscere solo attraverso la loro cucina. Sabato scorso la mia voglia di essree peace and love mi ha portato a voler assolutamente ricreare due piatti tipici del mondo.

1- CurryWurst direttamente dalle mie radici materne.

2- Chicken Tandoori direttamente dalla ricetta data da una conoscente indiana e da me riadattata.

A casa mia il profumo di cucina internazionale ha conquistato tutti.

Iniziamo dal CurryWurst con la ricetta di mia zia TETESKA DI CERMANIA.


Questo piatto nasce in Germania come cibo da strada. Non è altro che salsiccia tipica tagliata a rondelle e condita con ketchup e curry.  Ho cercato online qualche dettaglio storico e su Wikipedia ho trovato questo:

L'invenzione del currywurst è ascritta ad Herta Heuwer, che il 4 settembre 1949 cominciò ad offrire nel suo banchetto all'angolo tra e Kantstraße e Kaiser-Friedrich-Straße, a Berlino-Charlottenburg, una salsiccia bollita, condita con una salsa a base di concentrato di pomodoro, salsa Worcester e curry in polvere. Dieci anni più tardi registrò il marchio della sua salsa, Chillup. Dal banchetto sulla strada passò poi ad un vero e proprio locale sulla Kaiser-Friedrich-Straße. A quattro anni dalla morte della Heuwer, avvenuta nel 1999, nel luogo dove aveva il banchetto originale è stata apposta una targa in suo ricordo

La ricetta x due persone è questa:

2 wurstel
100 o di ketchup
curry
paprica dolce
pizzico di sale
1 cipolla grossa
 Olio q.b.

Spero di riuscire a spiegarvi il procedimento, perchè è più facile a farlo che a raccontarlo.

In una padella mettere un goccio d'olio e le cipolle tagliate a fettine sottili. Quando le cipolle saranno appassite toglietele dalla padella e nella stessa padella mettere i wurstel interi. In un altra padella prendete le cipolle, mettete il ketchup, un pizzico di sale e la paprika dolce. Mescolate. Nel frattempo i wurstel si stanno aprendo per via del calore. (o al massimo bucateli con una forchetta). Il sughetto che fuoriesce dai wurstel è importante per la buona riuscita del piatto. Prendete quel sughetto e unitelo alla salsa ketchup, mescolate. Aggiungete il curry e mescolate Tagliate i wurstel a rondelle e calateli nella salsa. Assaggiate il tutto per aggiustarlo a seconda dei gusti di sale, curry, paprica o eventuale pepe.Impiattate e servite con patatine fritte


Chicken Tandoori



è un piatto tipico indiano a base di pollo, yogurt e spezie. Cercando anche i riferimenti storici ho trovato sempre su Wikipedia questo:

La tradizione vuole che la storia del piatto risalga a Kundan Lal Gujral, un indiano che aprì un ristorante, il Moti Mahal a Peshawar, prima che l'India fosse colonizzata dalla Gran Bretagna[senza fonte]. Cercando nuove ricette, Gujral avrebbe provato a cuocere il pollo in un tandoor, usato generalmente per la cottura del pane azimo naan. I tandoor sono particolari forni di argilla, a forma di campana rovesciata ed interrati, alla cui base brucia un fuoco di legna o carbone che può raggiungere i 480º. Gurjal per primo sarebbe stato capace di cuocere il pollo in questo tipo di forno, rendendo croccante l'esterno del pezzo di carne e mantenendo morbido e succulento l'interno. Dopo la colonizzazione dell'India del 1947, il Punjab venne diviso e la zone a est dello stato divennero parte dell'India, mentre le zone ad ovest divennero parte del Pakistan. La città di Peshawar passò quindi sotto il governo pakistano e Gujral, come molti altri profughi hindu, si allontanò dai disordini scappando in India e spostando quindi il suo ristorante a Delhi cambiandogli nome in Daryaganj. Il chicken tandoori impressionò a tal punto il Primo ministro indiano, Jawaharlal Nehru, che lo rese una delle portate regolari dei banchetti ufficiali. Da allora molti personaggi importanti, in visita al governo indiano, hanno potuto assaggiare tale piatto, tra cui i presidenti americani Richard Nixon e John F. Kennedy, il leader sovietico Nikolai Bulganin e Nikita Khrushchev, il Re del Nepal e Mohammed Reza Pahlavi, scià dell'Iran. 

La ricetta è facile:


Per 2 persone:

2cosce di pollo con sottocoscia (1/2 Kg circa) senza pelle
350 ml yogurt intero bianco naturale
10 g succo di limone
1 cucchiaino di sale
20 g olio extra vergine d'oliva
1 cucchiaio di Tanduri Masala


Io ho fatto la versione a modo mio utilizzando il petto di pollo al posto delle cosce

Ho tagliato il petto di pollo a cubetti grossi a mio piacimento. In una ciotola ho preparato la salsa in questo modo. Yogurt, sale, olio e succo di limone. Ho mescolato energicamente e poi ho messo un cucchiaio scarso di Tanduri Masala. Ho continuato a mescolare. Ho adagiato i pezzi di pollo in una pirofila (per comodità ho usato quelle usa e getta in alluminio) e ho praticato dei taglietti profondi. Ho coperto completamente il pollo con la salsa e ho lasciato che marinasse in frigo per l'intera notte.
Il giorno dopo ho tagliato due cipolle a rondelle sottili e le ho adagiate sul pollo marinato nello yogurt.(puoi anche trasferire i pezzi di pollo senza la salsa in una pirofila pulita)  190 gradi per 60 minuti circa. Io a parte ho fatto cuocere del riso e dei piselli accompagnarlo al pollo. Ho usato poco tanduri masala per questo il mio pollo è un pò anemico ma se amate il cibo speziato abbondate.



Che spezie ho usato?


Ho preferito usare le spezie di Patrizio Breseghello perchè le trovo di ottima qualità.
La Patrizio Breseghello offre ai palati più esigenti una linea di sei miscele di spezie create per donare un nuovo sapore ai tuoi piatti.Spezie dall’India, dalla Cina e dal Messico finemente miscelate, per una esclusiva esperienza culinaria.
 
Sul sito troviamo un listino ben rifornito con il necessario per preparare qualsiasi piatto del mondo, stuzzicando così i palati più esigenti.

Qui le trovate tutte:
Miscele di spezie Patrizio Breseghello 

Inoltre la Patrizio Breseghello propone da vent'anni forniture di materie prime per il settore erboristico: infusi, , tè aromatizzati, ginseng, pot pourry e quant’altro possa servire in erboristeria. Il tutto in confezioni di vari formati con pesi che variano dai 100 gr ai 10 Kg. Una gamma vasta e completa a disposizione di erboristi e farmacisti.


Vi ricordo che è attiva una promozione: Per ordini superiori a € 25,00 la consegna è gratuita in tutta Italia. L'offerta è limitata nel tempo.

42 commenti:

  1. hai preparato delle cose deliziose con queste spezie ho avuto la fortuna di provare alcune erbe di quest'azienda e mi sono molto piaciute

    RispondiElimina
  2. wow sono spezie buonissime, io utilizzoo tantissimo il curry in cucina, il mio piatto forte tagliatelle con gamberetti al curry. sono ottimi come lo sono tutti i prodotti breseghello...

    RispondiElimina
  3. che meraviglia e che varietà di sapori, io ho provato, in passato, le loro tisane dimagranti e le ho trovate spettacolari

    RispondiElimina
  4. che menu' delizioso con spezie che danno sempre quel tocco

    RispondiElimina
  5. chi più di me piò capirti? amo ancheio le altre cucine..ti manca quella senegalese o mi sbaglio?? provala..fanno dei"risi" buonissimi! ottime queste spezie, le devo consigliare amia suocera !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. forse l'ho assaggiata ma non ne sono certa, ogni tanto la memoria sbarella. mi farai assaggiare quando ti verrò a trovare :)

      Elimina
  6. non conosco ben Breseghelo,ma dalla tua recensione si capisce che è vermante otima,come al so0lito ti sei superata,hai curato la recensione in ogni particolare,tanto che hai stimolato la mai fantasia(diciamo così)domani voglio provare anceh io a copiarti qualche ricettina piu' tra le piu' facile pero',comunque a detta di mio marito che alvora nel campo della ristorazione breseghello è un amarca che si sta facendo strada piano piano nel campo deel spezie perchè hanno un vasto assortimento ciao

    RispondiElimina
  7. hai preparato delle succulente ricette che solo a guardarle mi viene fame , le spezie Breseghello non le conosco e mi piacerebbe provarle per preparare gustose ricette, mi ha incuriosito molto la ricetta del pollo sembra invitante..

    RispondiElimina
  8. Che bei piatti hai preparato, di sicuro le spezie Breseghello hanno fatto la loro parte nella riuscita delle ricette, che ovviamente coperò!

    RispondiElimina
  9. Non amo particolarmente i piatti internazionali.. già non sopporto alcuni piatti italiani..eheh.. ma comunque ottime ricette ;)

    RispondiElimina
  10. anche io amo i piatti della cucina straniera.Devo rifare assolutamente quella ricetta tedesca,sembra buonissiimaaa

    RispondiElimina
  11. Adoro le spezie ed amo sperimentare nuovi piatti. Devo provare anche questi abbinamenti. Grazie

    RispondiElimina
  12. Complimenti hai preparato dei piatti favolosi e queste spezie devono essere speciali, non le conoscevo grazie delle info vado a vedere il sito!

    RispondiElimina
  13. adoro le spezie e i loro sapori speziati, queste ricette sono veramente gustose, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  14. che buone queste ricette, te le rubo se non ti dispiace , vorrei farle anche io, mi son davvero piaciute tanto, complimenti.

    RispondiElimina
  15. Io adoro la cucina italiana, ma ogni tanto qualche sfizio internazionale me lo concedo

    RispondiElimina
  16. Hai preparato dei piatti favolosi, adoro il cibo speziato , segno subito le tue ricette. Buona giornata Daniela.

    RispondiElimina
  17. Interessanti ambedue le ricette: non conoscevo queste miscele di spezie, grazie delle utili informazioni!

    RispondiElimina
  18. che bontà, non ho mai mangiato nessuno di questi piatti ma mi incuriosiscono molto i piatti non italiani

    RispondiElimina
  19. Chicken Tandoori mi sembra una bella ricetta, però io andrò a sbirciare gli infusi e tè di Patrizio Breseghello che ci vado matta!!

    RispondiElimina
  20. a casa faccio spesso il pollo tandoori io lo adoro!! poi il profumo che sprigiona in casa è meraviglioso! laura

    RispondiElimina
  21. belle le spezie... immagino che profumi!! io le amo e le uso spessissimo, credo che diano un tocco di particolarità ai piatti indescrivibile! laura p.

    RispondiElimina
  22. che bontà questo tuo menù internazionale, da provare il pollo tandoori!!

    RispondiElimina
  23. Risposte
    1. aehiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii ma ciao. Finalmente sei passato da me. Ne vuoi un pò??? :P

      Elimina
  24. SPEZIE CHE NON CONOSCEVO MA DAVVERO OTTIMALI PER PREPARAZIONI DA GRANDE CHEF, COMPLIMENTI PER I TUOI OTTIMI PIATTI

    RispondiElimina
  25. Anche io amo le cucine di altre etnie, come te sono dipendente da alcune pietanze che almeno una volta al mese devo concedere al mio palato, la cucina TETESKA :-) l'ha provo assiduamente grazie a mia zia e amo diverse preparazioni, il Tandoori sai che non l'ho mai provato!!?? devo rimediare perché mi sa proprio di buooono!! Le spezie Breseghello sono ottime come le sue tisane e infusi.

    RispondiElimina
  26. con questo tipo di piatti ci vado a nozze!

    RispondiElimina
  27. il pollo tandoori e' buonissimo!!! mentre per la ricetta tedesca....be' diciamo che non amo fare questo largo uso di ketchup

    RispondiElimina
  28. che bel menù internazionale che hai preparato, certo le spezie giuste danno quel tocco in più per rendere speciale ogni piatto.

    RispondiElimina
  29. che belle queste spezie ,mi hai davvero incuriosito.

    RispondiElimina
  30. ah però che robette sfiziose!

    RispondiElimina
  31. Anche io amo le cucine etniche e il pollo tandoori mi ispira tanto, bravissima!!!!!

    RispondiElimina
  32. mi fai venire fame che buono quello che hai cucinato

    RispondiElimina
  33. devono essere buonissime queste spezie :)

    RispondiElimina
  34. Sapori e profumi eccezionali! Chissà che bontà! :)

    RispondiElimina
  35. Curiosa questo abbinamento, mi piace sempre scoprire e assaporare gusti nuovi, devo imitare la tua ricetta grazieeeeeeeeee :))))

    RispondiElimina
  36. Sei stata bravissima! Io adoro le ricette internazionali!

    RispondiElimina
  37. mi incuriosisce molto questo abbinamento! complimenti!

    RispondiElimina
  38. il kurrywrust ne mangiavo a scorpacciate quando ero a berlino , c erano in ogni angolo della strada
    passa a dare un occhiata al mio blog wwww.whosdaf.com
    take a look at www.whosdaf.com
    like my fbpage www.facebook.com\whosdaf

    RispondiElimina

Se ti va, lasciami un commento.