venerdì 29 marzo 2013

Le scarielle di Pasqua

Sul mio profilo di twitter (Scemadiguerra) a natale, ho conosciuto un gruppo di Pugliesi scalmanati che oltre a pubblicizzare la nostra terra, segnalando gli eventi più importanti in Puglia, interagisce simpaticamente con tutti noi. Praticamente con questi ragazzi passiamo le feste su twitter ad aggiornarci sulle tradizioni nel vari punti del tacco. Qualche giorno fa sulla loro pagina Twitter PugliaEvents, ho messo la foto della scariella ed è stato simpatico scoprire che si chiama in tanti modi in base al posto in cui si vive.Alcuni nomi sono molto simili, alcuni curiosi, alcuni impronunciabili per chi non è del posto. Voi vi starete chiedendo cos'è la scariella, vero? E' un dolce tipico del periodo di Pasqua. Cercando in giro pare sia un dolce tipico Sipontino (Manfredoniano) ma io non ne sarei così certa visto che cambia il nome ma è presente in tutta la Puglia. Questo dovrei chiederlo forse a Giacomo, il mio amico fraterno che ha una risposta su ogni cosa legata a tradizioni e storia ma è quasi Pasqua quindi evito di chiamarlo per chiedergli info sulla scariella.Per fare la scariella ci vuole pazienza, buon umore e voglia di impastricciarsi. Si può dire impastricciarsi? Non lo so ma a me piace un sacco dirlo.



Vi lascio la ricetta:

Dose per 5 scarielle

Ingredienti per il biscotto:
1 kg di farina
300 grammi di zucchero
300 grammi di burro (tagliato a cubetti)
6 uova (4 intere e due tuorli)
mezzo cucchiaino di bicarbonato
1 pizzico di sale
2 scorze di limone grattugiate
1 bustina e mezza di lievito per dolci

Ingredienti per la glassa (g'lepp)

2 albumi (che separerete ai tuorli usati per il biscotto)
400 grammi di zucchero a velo
succo  di limone q.b.

Ingredienti per la decorazione:
Codette colorate
Zuccherini argentati tondi
Ovetti di cioccolato o cioccolatini sfusi

Procedimento

Create la fontana di farina e al centro mettete tutti gli ingredienti per il biscotto, e impastate energicamente. Inizialmente la pasta sarà molto friabile ma vedrete che a furia di mescolare diventerà molto malleabile e compatta. Quando l'impasto sarà pronto staccate, dividetelo perfettamente in cinque parti uguali. (io uso la spatola).  Ricavate per ognuno di esso un salsicciotto. Create una ruota, un cuore o la forma che desiderate, schiacciatela leggermente in modo da allargarla un pò.  Foderate la teglia di carta da forno e infornatela a 160 ° per 30 minuti (controllate la doratura)


Per la glassa:
Montate gli albumi con lo zucchero a velo e aggiungete piano piano un pò di succo di limone (in base al grado di sapore che volete raggiungere). La glassa per essere perfetta deve essere densa,bianca e appiccicosa.

A biscotto raffreddato prendete un pennello per dolci e spalmateci su la glassa, e decorate il dolce con una pioggia di codette, zuccherini argentati. Prendete gli ovetti di cioccolata,bagnate un' estremità nella glassa e adagiatele sopra.(la glassa serve a "cementarle" )

A questo punto serve solo aspettare che si "asciughi"la glassa e buon appetito.

Con questo approfitto per augurarvi buona Pasqua e buona Pasquetta e salutare sia gli amici di Puglia Events, che i miei lettori. Ci ribecchiamo dopo Pasqua. Baci.



27 commenti:

  1. che bonta' ,provero' a farle anche io ..

    RispondiElimina
  2. Carine!! Mi piacerebbe assaggiarle.. provo a rifarle da me :-) impastriccio anche io :-P

    RispondiElimina
  3. che belle, proverò a farle anche io, ma credo che le ricette tipiche chiedano la mano di chi le conosce bene

    RispondiElimina
  4. li proverò a fare spero tanto che vengano buoni come i tuoi

    RispondiElimina
  5. Complimenti per i tuoi bellissimi dolcetti!

    RispondiElimina
  6. ma checarini questi dolci pasquali! nn li ho maiassaggiati ma sono decisamenti invitanti..buona pasqua Sonietta!

    RispondiElimina
  7. come ti ho gia detto ieri...devo assolutamente copiarti qsta ricetta...poi hanno un'aspetto cosi goloso....

    RispondiElimina
  8. Ma che buone e che belle devo provarle a fare

    RispondiElimina
  9. non avevo mai visto questi dolci pasquali ti sono venuti benissimo

    RispondiElimina
  10. sono dei dolci nuovi per me....complimenti

    RispondiElimina
  11. molto scenografiche complimenti e auguri anche a te!

    RispondiElimina
  12. Auguri cara Sonia ^_^ complimenti sono bellissime queste Scarielle, devo farle anch'io.

    RispondiElimina
  13. mi sa chè dèvonoèssrè davvèro buoni mai fatti...grazi x la rictta buona pasqua

    RispondiElimina
  14. Fai bene a pubblicizzare i dolci tipici della tua terra e auguroni

    RispondiElimina
  15. saranno sicuramente squisite ma l'effeto che danno tutte colorate è strepitoso....devo provare

    RispondiElimina
  16. Complimenti hanno un aspetto delizioso ed invitante!

    RispondiElimina
  17. Cari auguri anche a te e complimenti perquetsa preparazione!

    RispondiElimina
  18. Anche mia mamma me le prepara! Le adoro

    RispondiElimina
  19. Carine e colorate. E' bello mantenere vive le tradizioni della propria terra anche in cucina

    RispondiElimina
  20. non conoscevo questi biscotti è bello scoprire le tradizioni delle altre Regioni

    RispondiElimina
  21. Complimenti non conoscevo questa ricetta.. la Puglia è una terra meravigliosa che offre un sacco di cose buone e preparazioni ricche di tradizione e sapori unici :)

    RispondiElimina
  22. buone... queste scarielle mi piace conoscere i dolci tipici di tutte le regioni e questa è davvero una bontà da ripetere

    RispondiElimina
  23. complimenti alle scarielle... mi piacerebbe assaggiarle... beata te che le hai viste... :-p

    RispondiElimina

Se ti va, lasciami un commento.