venerdì 18 gennaio 2013

Ricetta: Rustico europeo

Non potrei chiamarlo altrimenti. Ho unito 3 cucine. La tedesca, la spagnola e l'italiana. Ho usato la ricetta di mia mamma delle patate in padella con la cipolla(tedesca), la ricetta della tortilla di patate (spagnola),la pasta sfoglia e il Parmigiano Reggiano che sono Italiani.
Ho usato il Parmigiano Reggiano della Latteria Tullia 822.



















Ingredienti:

1,5 kg di patate
1 kg di cipolle
Parmigiano Reggiano  a "sfoglie"
4 uova
Sale,pepe olio qb
2 fogli di pasta sfoglia.

Tagliate le cipolle sottilissime e fatele appassire a fuoco lento in una padella con un pò di olio extravergine d'oliva. Nel frattempo tagliate le patate a fettine sottili e aggiungetele alla cipolla. Aggiustate con sale e pepe. Lasciate cuocerle girando di tanto in tanto( se volete potete velocizzare la cottura aggiungendo un pò di acqua). A cottura ultimata, lasciate scolare il composto (da acqua e olio). Stendete nel frattempo la pasta sfoglia. In una terrina mettete uova, sale e poco pepe e sbatteteli energicamente. Aggiungete il composto di patate e cipolle. Una volta mescolato il tutto, bucherellate la pasta sfoglia con la forchetta e aggiungete il composto. Adagiate sopra il composto qualche sfoglia sottile di Parmigiano Reggiano (io ho usato il pela patate). Chiudete il rustico con l'altro foglio di pasta sfoglia. Spennellate con un pò di tuorlo e a piacere potete quadrettarlo con un coltello (facendo delle righe prima in verticale poi in orizzontale, sulla superficie della pasta sfoglia stando attenti a non bucarla troppo). Nel forno preriscaldato a 180° per 20 minuti e 10 minuti supplementari di cottura inferiore (solo sotto).

 Io ho fatto un errore. Ho dimenticato di aggiungere le uova al composto e le ho aggiunte dopo. è preferibile mischiarlo al composto per farlo più compatto. Ne ho fatta una tonda e una rettangolare.





















Latteria Tullia 822

Nelle verdi campagne emiliane nasce il gusto inconfondibile del Parmigiano Reggiano della Latteria Tullia.Una bontà semplice, a Kilometro Zero, che nasce ogni giorno dal latte appena munto delle loro mucche e dalle sapienti mani dei loro mastri casari.
Fondata nel primo dopoguerra, nell'omonima via, come caseificio privato dei fratelli Pavesi, la Latteria Tullia vanta una storia di quasi 70 anni.
   
822: il re dei formaggi Il Parmigiano Reggiano vanta una ricetta unica e naturale. Naturale perchè gli ingredienti sono naturali: latte, caglio e vapore. Unica perchè il casaro con la sua sensibilità e la sua esperienza rende la produzione di ogni caseificio diversa da tutte le altre, inimitabile per caratteristiche organolettiche, profumo, sapidità e aromi.






















Di queste caratteristiche la Latteria Tullia ne ha fatto tesoro e la sua storia di oltre 70 anni si attiene al rispetto della tradizione e di quelle regole igienico-sanitarie che sono diventate le regole d'oro del disciplinare del Consorzio.
Ma il segreto della bontà del loro Parmigiano Reggiano non si ferma qui: l'essere una cooperativa fa si che la diversità e la pluralità degli allevamenti conferenti latte mantiene costante l'andamento e l'alta qualità della produzione; inoltre gli allevatori sono sempre alla ricerca del miglior bestiame, con capi che garantiscono un alto apporto proteico e la giusta percentuale di grasso. A tutto ciò si uniscono gli investimenti in soluzioni moderne e tecnologiche per il monitoraggio e il miglioramento del lavoro di caseificazione, pur lasciando il posto di rilievo all'elemento che lo caratterizza e contraddistingue: l'uomo.
Perchè il Parmigiano Reggiano non si fabbrica, si fa.
La storia, la tradizione, il rispetto dell'ambiente, la continua ricerca della qualità:
ecco come nasce il nostro 822.
Tra gli anni '50 e '60, a seguito della chiusura di vari piccoli caseifici, molti allevatori decisero di conferire il loro latte nel caseificio Tullia, in quanto per i tempi era già all'avanguardia (erano già state eliminate le caldaie a fuoco, sostituite con quelle a vapore).
Il costante aumento del numero di conferitori di latte portò alla decisione, alla fine degli anni '60, di costituire la cooperativa, che prese in affitto lo stabilimento dai primi proprietari.
Ad oggi i soci sono 24, i quali conferiscono circa 150 quintali di latte al giorno, lavorati dalla sapiente maestria del mastro casaro, con una produzione giornaliera tra le 80 e le 100 forme di quello che diventerà, dopo 12 mesi di stagionatura nell'attiguo magazzino da 36000 unità, il "Re dei formaggi".





Perchè Latteria Tullia?
 
Nel maggio del 2012 il sisma che ha colpito l'Emilia ha distrutto il loro magazzino e causato la perdita di circa 20.000 forme in stagionatura; per meglio accogliere la solidarietà che tutti hanno dimostrato a seguito di tale disastro, è nata l'idea di attivare un portale di e-commerce, per garantire a tutti di poter portare in tavola il loro prodotto.

 

Aiuta la ricostruzione dei caseifici colpiti dal sisma.

Il Consorzio ha attivato una campagna di solidarietà in favore dei caseifici terremotati promuovendo la raccolta di fondi attraverso l'acquisti di Parmigiano Reggiano.
Per ogni Kg di Parmigiano Reggiano acquistato viene devoluto 1 Euro al Fondo di solidarietà “Comitato gruppo caseifici terremotati” del Parmigiano Reggiano.
Le confezioni sono identificate da un apposito bollino che reca la scritta: “1 €/Kg per rinascere - Un aiuto ai caseifici terremotati del Parmigiano Reggiano”.



Per acquistare il Parmigiano Reggiano Latteria Tullia 822 

Vendita Parmigiano Latteria Tullia 822 


 
 

32 commenti:

  1. ma che buono..e che ottimi prodotti!!

    RispondiElimina
  2. che buono, ti ribo la ricetta.. questo parmigiano deve essere buonissimo,io adoro il parmigiano

    RispondiElimina
  3. il Parmigiano reggiano tullia lo conosco bene è ottimo.. quindi se è compreso tra i tuoi ingredienti è sicuramente un ottimo piatto!!

    RispondiElimina
  4. Anche noi la facciamo tale e quale :-) e di solito la facciamo bella abbondante, figurati che d'estate la portiamo anche al mare :-) il segreto è usare i giusti ingredienti e tu hai usato i migliori, complimenti :-)

    RispondiElimina
  5. che bella ricetta! Nuova per me!

    RispondiElimina
  6. Quanto mi piace il parmigiano ...bravissima ricettina golosa

    RispondiElimina
  7. Ma che bontàààààà *.* Quanto mi piacciono le patate e un sacco di parmigiano *.*

    RispondiElimina
  8. sei riuscita ad utilizzareal meglio questo formaggio già buono di suo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si effettivamente è buono già così.

      Elimina
  9. CHE PIATTO DELIZIOSO COMPLIMENTI ANCHE PER L'OTTIMA SCELTA DI QUESTO PARMIGIANO

    RispondiElimina
  10. troppo buono il parmiggiano....e la tua riceta è fantastica!la proverò domani!

    RispondiElimina
  11. cavolo che buono mi fai venire molta fame

    RispondiElimina
  12. Sembra delizioso! Mmmmmmm......

    RispondiElimina
  13. ti è venuta davero una bella sfoglia...io per mio gusto metterei meno cipolle per il resto dev'essere ottima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le cipolle tendono a diventare poche...

      Elimina
  14. complimenti la tua ricetta sembra ottima e complimenti per la scelta del parmiggiano.

    RispondiElimina
  15. sarà buonissimo lo proverò sicuramente

    RispondiElimina
  16. questo tortino sembra molto buono, proverò :P

    RispondiElimina
  17. è una bellissima ricetta ed ilò post è molto bello, apprezzo la parte relativa alla solidarietà :)

    RispondiElimina
  18. Mi chiedevo che tipo di ricetta fosse la tua perchè non avevo mai sentito il nome "rustico-europeo"...effettivamente viste le motivazioni non potevi chiamarla diversamente la tua torta salata!!!
    Ne ho fatta una proprio ieri sera e il Parmigiano sopra è immancabile! Visti i danni causati dal sisma la prossima volta acquisterò di certo quello di Latteria Tullia 822!!!!

    RispondiElimina
  19. Grande Sonia..stai "sposando" una buona causa! :) complimenti per le ricette

    RispondiElimina
  20. che bontà devo provarla assolutamente

    RispondiElimina
  21. bravissima sonia, si vede che veniamo dalla stessa terra sta ricetta mi ispira un casino!!!

    RispondiElimina
  22. Buono!Quel formaggio lo mangerei anche semplice!Grazie di avermi fatto conoscere questo brand.

    RispondiElimina
  23. Mai provata questa variante di rustico, col grana è senza dubbio gustosissimo!

    RispondiElimina
  24. gnam che buona questa ricetta. La provo domani.

    RispondiElimina
  25. Gustosa ricetta... mi hai fatto venire fame!!! :D

    RispondiElimina
  26. SwagBucks is a very recommended get-paid-to website.

    RispondiElimina

Se ti va, lasciami un commento.